Vontobel AM affronta il mercato obbligazionario con strategie Barbell


È ormai assodato che il fixed income ha perso il suo ruolo centrale di asset class prudente con un alto livello di diversificazione nei prodotti multi-asset. I rendimenti attesi sono sempre più bassi, pertanto per creare valore con le strategie del credito diventa necessario essere più flessibili. “Non basta più usare la duration per diversificare i portafogli”, commenta Ludovic Colin, head of Global Flexible Investment di Vontobel AM, che suggerisce infatti di puntare su strategie Barbell, cercando di cogliere le migliori opportunità presenti sul mercato, hedgiando allo stesso tempo le posizioni più rischiose.

3_Ludovic-Colin-2

Fonte: Bloomberg, Vontobel AM

Il mercato fixed income è sotto pressione e i rischi sono dietro l’angolo, sebbene si tratti di scenari ‘disruptive” quali, un’imminente recessione, un aumento dell’inflazione o un ‘no deal’ nella questione Brexit. Un altro aspetto da monitorare è l’eventuale introduzione di politiche fiscali a livello europeo che andrebbero sicuramente ad incrementare la volatilità sui mercati obbligazionari, perché ciò significherebbe sostenere la crescita, l’inflazione e porterebbe all’offerta di nuovi bond governativi europei. Ma il mercato del credito è pronto ad un effetto sorpresa? Il grafico sottostante mostra che i due più grandi mercati, quello valutario e quello investment grade, non sono preparati ad affrontare eventi del genere e non li hanno ancora prezzati.

3_Ludovic-Colin-15

Fonte:Bloomberg

Un altro fattore che non si può trascurare è la minore liquidità presente sul mercato fixed income. Nonostante il bull market, la liquidità si è ridotta a partire dal 2008, come anche il volume di operazioni. Se la volatilità dovesse aumentare, gli investitori avrebbero sicuramente difficoltà a chiudere le loro posizioni sui corporate bond. “Tuttavia questo ha un significato intrinseco positivo, cioè che le obbligazioni corporate sono un asset class che piace molto agli investitori, e tendono a mantenerla in portafoglio”, spiega Colin.

3_Ludovic-Colin-13__1_

Fonte: Federal Reserve NY and Bank of America Merryl Lynch.

Nel 2020 le valute avranno un forte impatto sui mercati globali. Qualora il dollaro dovesse continuare il suo rafforzamento, la ripresa dell’economia globale potrebbe risentirne. La valuta degli Stati Uniti è fortemente correlata con la sua liquidità. È necessario che l’offerta monetaria in dollari cresca ad un tasso maggiore rispetto a quanto avviene nel resto del mondo per permettere un lieve depprezzamento del tasso di cambio del dollaro rispetto le altre valute. Ma ancora non è giunto il momento.

3_Ludovic-Colin-10

Fonte: Morgan Stanley.

Alla luce di questo scenario instabile per il mondo fixed income, Ludovic Colin ritiene che è ancora possibile creare valore con strategie obbligazionarie barbell, basate su un portafoglio costruito con forti convinzioni “Preferiamo una duration più bassa e ci focalizziamo sui coupon, cioè quelle società in grado di ripagare il debito. Per questo favoriamo al momento bond finanziari e titoli governativi emergenti, perché sono quei segmenti che pagano coupon più elevati”, conclude l’esperto.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente