Tags: Private Banking |

Vincenza Belfiore: Il mondo di Miss Market


La finanza non è affatto una materia per scienziati. In realtà è molto semplice e ciò che può renderla difficile è il linguaggio utilizzato. Vincenza Belfiore, director Wealth Management di Azimut, spiega come sia possibile parlare di finanza con un linguaggio per i non addetti ai lavori. “Parlare di mercato, non solo può essere interessante, ma anche divertente”. 

In un modo alquanto originale, l’esperta ha deciso di trasformarsi in Miss Market, il personaggio di un fumetto alla base di un progetto di educazione finanziaria. “Ho preso spunto dal libro ‘The Intelligent Investor’, la bibbia del value investing. Parte tutto dalla descrizione del personaggio immaginario di Benjamin Graham, Mr Market: lui è ineccepibile nella definizione dei valori dei titoli, ma ha un carattere piuttosto umorale, a volte è depresso e a volte euforico.  Così nasce Miss Market, che accompagnerà l’investitore nel gestire i cambi di umore”. Su questo spunto, Vincenza Belfiore ha deciso di creare un progetto di educazione finanziaria per guidare l’investitore nelle quattro fasi della costruzione del portafoglio: gestione del rischio, timing, asset allocation e gestione dell’emotività.

Il progetto

Per la prima, Miss Market ha organizzato all’Allianz Stadium una partita di fantacalcio. “In collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore, abbiamo preparato questo evento con l’obiettivo di abbinare il concetto di rischio finanziario al fantacalcio: abbiamo distribuito ad ogni gruppo la stessa somma di denaro virtuale per comprare i giocatori e con l’aiuto di un battitore d’asta li abbiamo venduti ai singoli gruppi. Il risultato è stato sorprendente: il tavolo vincente non è stato quello che aveva comprato i giocatori più forti, ma quello che era riuscito a diversificare meglio gli acquisti. Riducendo la concentrazione del portafoglio (in questo caso la squadra di calcio), è stato mitigato il rischio”. Dato il grande successo del primo evento, Miss Market ha organizzato un secondo evento sul timing. “Ho portato i miei clienti in pista con un pilota per fare una lezione di guida sicura”, spiega  la manager. “Da questa lezione hanno imparato che spesso cambiare troppe volte marcia fa perdere velocità, così come cambiare strumento finanziario può farci perdere performance”. Nel terzo evento ci si è concentrati, invece, sull’asset allocation.“Abbiamo chiamato una profumiera di fama internazionale per farci raccontare come si crea un profumo partendo da tutti gli ingredienti, ed esattamente come nella creazione del portafoglio abbiamo sperimentato come ogni singolo componente abbia la sua importanza per creare il profumo efficace”.

Ultima, ma non per importanza, è la gestione dell’emotività. “Insieme all’Università di Torino abbiamo invitato un professore di psicologia che ci ha fatto vivere un’esperienza sensoriale per comprendere come le nostre emozioni possono alterare la percezione della realtà”. L’obiettivo è riuscire a comprendere in modo razionale l’emotività e non farsi sopraffare da essa”, spiega Belfiore.

Quest’anno Miss Market guarda invece ai trend. Il primo evento si è focalizzato sugli investimenti socialmente responsabili: insieme a Candriam IG e Tesla si è cercato di comprendere le loro caratteristiche e il loro andamento rispetto agli investimenti tradizionali. A settembre, l’esperta si occuperà di food&finance. Agli eventi non tutti possono partecipare, per questo Miss Market ha anche un proprio sito internet (www.missmarket.it) dove poter seguire le sue avventure nel mondo della finanza. Sul web, in modo semplice e sintetico, i suoi fumetti riassumono infatti i messaggi più incisivi sulla gestione del patrimonio.  

Professionisti

Notizie correlate