Tags: Business |

Unicredit: "Entro il 2022, il 20% di donne in dirigenza"


UniCredit ha annunciato, come uno degli obiettivi promossi a livello di Gruppo, di portare, entro il 2022, al 20% il numero di donne che ricoprono ruoli di alta dirigenza. Un obiettivo questo che si inserisce nell'ambito del Piano di Sviluppo sulla Diversità promosso dalla banca e in linea con l'impegno preso con la sottoscrizione della HM Treasury Women in Finance Charter, la Carta dei principi delle donne nella finanza del ministero del Tesoro britannico, lanciata nel luglio scorso. La banca designerà inoltre un membro del team dirigenziale come responsabile per la diversità di genere e l'inclusione all'interno del Gruppo.

“La diversità di genere è cruciale per garantire innovazione e risultati sostenibili" spiega il CEO Jean Pierre Mustier. "UniCredit, come banca paneuropea, è arricchita dalla diversità del suo organico e mira a creare un contesto di lavoro positivo, dove il talento, le capacità e l'esperienza sono valorizzate e dove è possibile esprimere apertamente punti di vista diversi. Tutto questo è fondamentale per conseguire l'obiettivo di diventare il miglior posto in cui lavorare nel settore finanziario europeo. La parità di genere è un tassello importante, e siamo consapevoli di avere ancora molta strada da percorrere in questa direzione. Stiamo compiendo dei passi decisivi per valorizzare la diversità e migliorare costantemente la parità di genere a tutti i livelli del Gruppo, e l'obiettivo del 20% entro il 2022 ne è un chiaro esempio.”

Saranno inoltre delineati alcuni obiettivi specifici volti alla parità di genere per ruoli dirigenziali selezionati, tra cui il superamento del divario retributivo e, più in generale, altre iniziative sulla diversità di genere. Sono stati definiti ulteriori obiettivi, sia a livello di Gruppo che a livello locale, quali: aumentare il numero delle donne candidate a ruoli di leadership, monitorare l'equità nelle rose di candidati e garantire le pari opportunità nel processo di selezione.

I progressi conseguiti sul fronte della diversità e dell'inclusione vengono monitorati attraverso il Gender Balance Dashboard e pubblicati nell’annuale bilancio integrato di Gruppo. L'obiettivo del 20% a livello di Gruppo si inserisce nel Piano di Sviluppo sulla Diversità promosso dalla banca, lanciato nel 2017, che mira a sviluppare e a sostenere la diversità a tutti i livelli aziendali, intraprendendo specifiche iniziative relative alle assunzioni e alla ricerca di talenti, allo sviluppo professionale, alla remunerazione, all’equilibrio tra vita privata e professionale, all’informazione e alla formazione. Nel 2018 è stato costituito un Comitato per la Diversità e l'Inclusione, incaricato di verificare i progressi di queste iniziative.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente