Tags: Nuovi prodotti |

Una nuova strategia multi-asset per Capital Group


Capital Group lancia Capital Group Capital Income Builder (LUX), un fondo OICVM domiciliato in Lussemburgo, che rafforza ulteriormente il piano strategico pluriennale volto a fornire ad investitori non statunitensi la possibilità di accedere alle strategie più longeve di Capital Group negli Stati Uniti. Il nuovo fondo segue lo stesso approccio della strategia di reddito multi-asset avviata negli Stati Uniti più di 30 anni fa, e che attualmente conta oltre 100 miliardi di dollari, e sarà gestito dallo stesso team. La strategia mira ad offrire un livello di rendimento corrente che superi il rendimento medio dei titoli statunitensi in generale e a fornire negli anni un flusso crescente di reddito espresso in USD.

Christophe Braun, direttore degli investimenti di Capital Group, ha dichiarato: "nel contesto odierno, caratterizzato da bassi rendimenti, molti investitori sono alla ricerca di prodotti più bilanciati che possano fornire un flusso di reddito affidabile senza un'esposizione eccessiva alla volatilità. Il nostro collaudato approccio, che predilige i titoli azionari a dividendo come fonte di reddito invece delle obbligazioni di qualità inferiore, ha il potenziale per offrire agli investitori un profilo di rendimento più duraturo".

Hamish Forsyth, presidente europeo di Capital Group, ha aggiunto: "la nostra capacità di investimento nel settore multi-asset ha radici negli anni Settanta e attualmente gestiamo quasi 400 miliardi di dollari in questo campo in tutto il mondo. Registriamo un aumento della domanda di prodotti multi-asset in Europa e pertanto continuiamo ad ampliare la nostra offerta e le nostre capacità nel settore al di fuori degli Stati Uniti".

Professionisti
Società

Notizie correlate

Asset manager, un futuro sempre più concentrato

Capital Group, tra le case più grandi al mondo con oltre 1.600 miliardi di dollari in gestione, continua il cammino di crescita in Italia. Quali sono gli strumenti preferiti nel nostro Paese e come è possibile farli conoscere nell’ampio spettro dell’offerta esistente, nell’intervista a Paola Pallotta, managing director della società statunitense.

Anterior 1 2 Siguiente