Tags: Nuovi prodotti |

Un ETF sul cloud computing targato WisdomTree


WisdomTree ha annunciato il lancio del WisdomTree Cloud Computing UCITS ETF (WCLD) che offre un’esposizione unica alle società di cloud computing in rapida crescita, che sfruttano una rete distributiva di server su Internet. Il nuovo ETF, quotato su Borsa Italiana, replica l’indice BVP Nasdaq Emerging Cloud Index (EMCLOUD) e ha un TER pari allo 0,40%.

"Il mercato globale del cloud computing è cresciuto in modo esponenziale e si prevede che entro il 2025 raggiungerà un totale di quasi 697 miliardi di dollari", ha commentato Jeremy Schwartz, WisdomTree EVP e global head of Research. "Il WisdomTree Cloud Computing UCITS ETF fornisce agli investitori un approccio mirato alla selezione delle società cloud e vanta l'esperienza unica di Nasdaq e Bessemer Venture Partners nell'identificazione di queste aziende",

"In un mercato in cui i servizi cloud acquistano sempre più importanza come strumenti di crescita aziendale, Nasdaq e Bessemer Venture Partners hanno collaborato per portare sul mercato un nuovo benchmark", ha dichiarato Dave Gedeon, vicepresidente ed head of Index Research & Development, Nasdaq Global Indexes. "Il BVP Nasdaq Emerging Cloud Index (EMCLOUD) rappresenta uno strumento tangibile per monitorare la crescita delle società in grado di farsi portatrici di cambiamenti nei rispettivi settori e di dare strumenti più efficienti ai loro clienti attraverso l'uso della tecnologia cloud".

Schwartz ha continuato: "Il WisdomTree Cloud Computing UCITS ETF si rivolge alle società di cloud computing, che riteniamo siano meglio posizionate grazie a livelli elevati di crescita ricorrente nei ricavi e che hanno il potenziale per raggiungere più velocemente la vetta rispetto alle tradizionali aziende tecnologiche. Infatti, le società basate sul cloud hanno in genere margini di profitto migliori e una crescita più elevata rispetto alle altre società tecnologiche".

Il WisdomTree Cloud Computing UCITS ETF investe in società emergenti quotate al Nasdaq Stock Market, alla New York Stock Exchange, alla NYSE American o alla CBOE Exchange che si occupano principalmente di fornire software e servizi cloud ai propri clienti. Per poter essere selezionate ed incluse nell’indice, la società deve possedere le seguenti caratteristiche, come stabilito da Bessemer Venture Partners (BVP):

  • Focus sul Cloud Computing: La maggioranza dei ricavi di ogni società deve derivare da prodotti software orientati al business attraverso un modello di distribuzione cloud che presenti un'offerta su abbonamento, basata sul volume o sulle transazioni.
  • Interessante crescita dei ricavi: I nuovi componenti dell'indice devono aver registrato un aumento del fatturato annuo di almeno il 15% per ciascuno degli ultimi due esercizi fiscali completi; i componenti esistenti dell'indice devono aver registrato un aumento del fatturato di minimo il 7% in almeno uno degli ultimi due esercizi fiscali per rimanere ammissibili.
  • Vincoli di liquidità: Le società dell'indice devono avere una capitalizzazione di mercato minima di 500 milioni di dollari e un volume medio giornaliero minimo di negoziazione di 5 milioni di dollari su tre mesi.
Società

Notizie correlate