Tags: Business |

Un 2018 in sordina per gli AUM globali in fondi aperti


Se il 2017 è stato l’anno record per per il settore dei fondi di investimento europei, con asset in UCITS e fondi di investimento alternativi che superano i 15 bilioni di euro, il 2018 parte in sordina. Secondo i dati pubblicati dalla European Fund and Asset Management Association (EFAMA) si registra una diminuzione degli AUM globali dei fondi aperti aperti regolati dell'1,3% nel primo trimestre dell’anno, a circa 44 bilioni di euro, ma in termini di dollari l'industria è andata in una direzione completamente diversa, aumentando gli asset gestiti dell'1,5% a 54 bilioni di dollari. L'effetto valutario ha inoltre influito sulle misurazioni dei flussi netti verso i fondi. In euro, i flussi netti globali sono diminuiti rispetto al primo trimestre del 2017, attestandosi a 502 miliardi di euro rispetto ai 635 miliardi di euro dello scorso anno. Il calo delle vendite nette è stato avvertito in tutte le asset class, compresi fondi azionari, obbligazionari, bilanciati e fondi monetari.

In Europa più azionari e bilanciati

Entrando nel dettaglio i fondi a lungo termine (tutti i fondi esclusi i fondi del mercato monetario) hanno registrato afflussi netti di 490 miliardi di euro, rispetto a 523 miliardi nel quarto trimestre del 2017. I fondi azionari hanno raccolto 217 miliardi (erano 245 nel quarto trimestre 2017). L'Europa ha registrato una maggiore raccolta in fondi azioniari (85 miliardi di euro), rispetto ai 36 miliardi di euro degli Stati Uniti. I fondi obbligazionari hanno registrato un fatturato netto di 119 miliardi di euro, in calo rispetto ai 138 miliardi di euro del quarto trimestre 2017. La raccolta netta in fondi obbligazionari è stata più ampia negli Stati Uniti (79 miliardi di euro) rispetto a 24 miliardi di euro in Europa. I fondi bilanciati hanno invece registrato un fatturato netto di 92 miliardi di euro, in calo rispetto ai 112 miliardi di euro registrati nel  trimestre precedente. L'Europa si piazza al primo posto per raccolta (71 miliardi di euro) rispetto ai 9 miliardi negli Stati Uniti. I fondi monetari hanno poi registrato un fatturato netto di 12 miliardi di euro, rispetto ai 112 miliardi del quarto trimestre 2017. La Cina ha registrato maggiori afflussi (54 miliardi di euro) mentre deflussi si sono registrati negli Stati Uniti  (46 miliardi) e in Europa (4 miliardi). 

Com'è andata la raccolta nei vari Paesi?

Suddivisi geograficamente, gli Stati Uniti rappresentavano il 45,1% degli asset globali alla fine del trimestre, con l'Europa al 34,5%, seguita dall'Australia (3,9%), dal Brasile (3,7%), dalla Cina (3,6%), dal Giappone (3,5%) , Canada (3,1%), Corea (0,9%), India (0,6%) e Sudafrica (0,4%). In termini di quota di mercato domiciliato, cinque Paesi europei si sono classificati nella top ten dei big: Lussemburgo (9,5%), Irlanda (5,5%), Germania (4,6%), Francia (4,4%) e Regno Unito ( 3,7%).

Asset totali esclusi fondi di fondi (in milioni di euro a fine trimestre)

  Country Total Equity Bond Balanced/ Mixed Money Market Guaranteed/ Protected Real Estate Other Funds ETFs Institutional Funds
 Europe 14.716.949 4.311.183 3.512.561 2.903.062 1.259.972 52.018 561.363 2.116.792 632.793 2.633.861
  Luxembourg 4.148.898 1.241.162 1.225.945 925.901 306.179   60.675 389.036 143.929 480.516
  Ireland 2.416.381 651.878 543.104 103.772 479.435   13.778 624.415 356.132 516.552
  France 1.923.502 342.172 289.115 337.561 361.414 23.034 139.200 431.006 67.142  
  Germany 1.922.621 296.403 458.148 835.859 7.701 184 167.579 156.747 54.681 1.545.615
  UK 1.557.956 762.100 236.508 224.224 24.073 361 29.343 281.346    
  Netherlands 746.887 318.676 223.702 16.905     94.000 93.604 1.642  
  Switzerland 465.734 163.368 135.929 116.861 17.932   31.642   4.066  
  Spain 298.398 80.441 75.941 98.288 6.571 19.523   17.634 337  
  Sweden 286.630 193.503 26.960 45.794 16.280     4.094 3.113  
  Italy 219.194 21.190 47.601 78.976 3.785 72   67.571   2.635
  Austria 150.750 21.678 67.636 47.151 51 1.029 7.644 5.560   87.471
  Norway 118.893 60.639 39.995 7.099 10.078     1.083    
  Denmark 116.710 49.493 55.232 10.820 36     1.130    
  Finland 91.266 39.541 38.081 7.634 1.843   18 4.148 265  
  Belgium 90.916 42.854 8.982 8.993 3.012 7.453   19.622 1.420  
  Liechtenstein 44.429 10.734 8.929 15.617 2.222   70 6.858    
  Poland 35.342 6.496 9.280 7.142 11.874     550    
  Portugal 19.782 1.178 1.842 518 398 74 10.837 4.934    
  Hungary 14.148 907 3.559 1.017 1.983 127 3.438 3.116 5 859
  Turkey 11.089 527 5.002 1.227 2.995 52   1.285 31  
  Czechia 10.874 1.707 3.046 5.052 73 13 983      
  Slovakia 6.594 390 1.827 3.059 143   1.176     62
  Romania 4.716 115 2.205 198 26 96   2.076 1  
  Greece 4.527 930 1.543 1.334 689     32 13  
  Malta 2.856 251 1.180 713 58   16 638   151
  Slovenia 2.543 1.560 169 756 57     1    
  Croatia 2.479 244 973 113 1.025     125    
  Cyprus 2.190 878 52 123     964 173    
  Bulgaria 644 168 75 355 39     8 16  

Notizie correlate

Ecco i maggiori asset manager del mondo

Un'industria che vale 65,7 trilioni di euro. È questo il risultato dello studio annuale condotto da Investment&Pension Europe (IPE) circa le 400 maggiori società di gestione al mondo. Sei le case italiane presenti nel ranking. Generali Investments è la più grande e si classifica al 36º posto.

Anterior 1 2 Siguiente