UBS Asset Management punta sul settore italiano delle rinnovabili


L'acquisizione di un portafoglio operativo di asset fotovoltaici e biogas e la'avviamento di una partnership per la costruzione e gestione i un parco fotovoltaico ed eolico da 1,1 GW sono le principali operazioni annunciate da UBS Asset Management per cogliere le opportunità d crescita nel lungo periodo del comparto delle energie rinnovabili italiano.

La divisione Real Estate & Private Markets (REPM) dell'asset manager, attiva nel settore delle infrastrutture, ha completato l’acquisizione di un portafoglio operativo di impianti fotovoltaici da 14,4 MW e di un portafoglio di biogas da 4 MW da società affiliate di Econergy Renewable Energy Ltd (“Econergy”) e di fondi gestiti dal partner di Econergy, RGreen Invest. UBS Asset Management si è inoltre assicurata un’opzione per l’acquisto di altri impianti fotovoltaici operativi da 22 MW. 

Parallelamente, la società ha stretto una nuova partnership in esclusiva con Econergy per la costruzione e la gestione di un parco fotovoltaico ed eolico da 1,1 GW in Italia.

“Questo accordo apre un nuovo ed eccitante capitolo per Econergy", ha dichiarato Eyal Podhorzer, managing director e founder di Econergy. "Vantiamo un track-recod di successo nella fornitura di progetti di energia rinnovabile a sponsor finanziari di elevata qualità sul mercato italiano e siamo lieti di aver siglato questo nuovo accordo con UBS Asset Management, uno dei più stimati investitori nel settore delle infrastrutture, con uno standing internazionale. Non vediamo l’ora di cogliere, insieme e con successo, le opportunità della prossima fase di crescita del mercato italiano delle energie rinnovabili negli anni a venire”, ha aggiunto.

“Per UBS Asset Management questa nuova partnership rappresenta un’interessante opportunità per acquisire una posizione di rilievo sul mercato italiano delle energie rinnovabili. Il team di Econergy vanta una solida esperienza nella realizzazione di progetti non sovvenzionati che soddisfano i criteri che UBS Asset Management richiede in qualità di investitore di lungo periodo sul mercato globale delle infrastrutture e delle energie rinnovabili. L’operazione dimostra la capacità del nostro team di implementare la strategia che mira ad asset che generino liquidità bilateralmente. Siamo entusiasti di poter cogliere le opportunità identificate in questo mercato ad alta crescita a beneficio dei nostri clienti", ha affermato inoltre Tommaso Albanese, head of Infrastructure di UBS Asset Management.

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente