UBP lancia una nuova strategia investment grade


Union Bancaire Privée (UBP) amplia la sua offerta nel reddito fisso in euro con il lancio di una nuova strategia investment grade, l’UBAM - High Grade Euro Income. Il nuovo prodotto seguirà lo stesso pluripremiato approccio di gestione di quello sviluppato dal team Global & Absolute Return Fixed Income di UBP per i suoi portafogli high yield (utilizzando quindi gli indici CDS, ndr). Nello specifico, verrà combinata un’allocazione macro di tipo top-down con posizioni liquide su tassi d’interesse e su titoli di credito per offrire un’esposizione ottimizzata ai mercati investment grade in euro.

Questa nuova strategia investment grade riflette la volontà di UBP di proporre agli investitori soluzioni innovative volte a ottimizzare il profilo di rischio/rendimento dei loro portafogli obbligazionari in euro, in un contesto di tassi negativi. Il nuovo fondo completa dunque l’offerta di strategie vincolate a un benchmark e absolute return di UBP, gestite attivamente dal team obbligazionario della società. Nel commentare il lancio di questo fondo, Nicolas Faller (nella foto), co-CEO della divisione Asset Management di UBP, ha dichiarato: "Questa nuova strategia ci permette di arricchire la nostra gamma di soluzioni obbligazionarie in euro e di rispondere alla crescente domanda da parte dei clienti di strategie innovative che li aiutino a gestire la loro esposizione sui mercati delle obbligazioni investment grade".

Michaël Lok, co-CEO della divisione Asset Management di UBP, ha aggiunto: "Il nuovo fondo è particolarmente interessante per gli investitori come parte di considerazioni più ampie in materia di asset allocation e il nostro approccio macro fondato sulla liquidità si inquadra perfettamente nel mercato investment grade in euro. Il lancio dimostra la capacità del nostro team Global & Absolute Return Fixed Income di offrire ai clienti un reale potenziale di sovraperformance". Il fondo è attualmente disponibile per gli investitori in Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia e Svizzera.

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente