Tags: Nuovi prodotti |

Novembre, una pioggia di nuovi fondi


Novembre è stato un mese ricco di nuovi arrivi sul mercato italiano. Gli investitori hanno a disposizione tanti nuovi bond, molti ETF e alcuni prodotti un po' particolari. Ecco una breve panoramica di tutte le novità offerte dalle SGR internazionali presenti in Italia. Facendo leva sulle sue premiate competenze in materia di obbligazioni dei mercati emergenti, Vontobel Asset Management ha lanciato Vontobel Fund - Emerging Markets Corporate Bond. Il fondo impiega lo stesso trademark value e lo stesso approccio contrarian del fondo di punta Vontobel Fund - Emerging Markets Debt Hard Currency. Candriam Investors Group ha lanciato il fondo Candriam SRI Bond Global High Yield che combina un approccio 'long only' nel mercato globale ad alto rendimento con l’analisi SRI di Candriam. La strategia consente di accedere a un asset class interessante, limitando al contempo l’esposizione su emittenti che hanno modelli di crescita non sostenibili e una scarsa considerazione dei valori sociali o ambientali. Il processo di Candriam sull’SRI High Yield Globale è costruito sulla convinzione che le società che abbracciano non solo le opportunità finanziarie, ma anche le sfide e le opportunità legate alla sostenibilità, sono quelle che hanno maggiori probabilità di generare rendimenti finanziari.

Due novità in arrivo per M&G Investments. La società ha infatti ha annunciato il lancio di una nuova SICAV di diritto lussemburghese focalizzata sul mercato high yield globale, che incorpora fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) e il suo primo fondo azionario globale specializzato sulle infrastrutture. La Sicav M&G (Lux) Global High Yield ESG Bond Fund sarà co-gestita da James Tomlins e Stefan Isaacs. I due manager potranno contare sulla solida competenza di M&G nell’universo del credito. Il fondo investirà almeno l’80% del proprio patrimonio in obbligazioni globali ad alto rendimento per costituire un portafoglio flessibile ed altamente diversificato in termini di emittenti, aree geografiche e settori. Gestito da Alex Araujo, il fondo M&G (Lux) Global Listed Infrastructure Fund investirà sia in imprese che possiedono o controllano infrastrutture fisiche fondamentali a supportare la crescita economica globale, sia in business i cui asset contribuiscono quotidianamente al buon funzionamento della società. I ricavi generati da questo tipo di società sono spesso protetti dall’inflazione, e i cash flow stabili e crescenti nel tempo che producono sono tradizionalmente disponibili sul mercato azionario con un rendimento più elevato e una volatilità inferiore rispetto alle azioni globali.     

Nuovo bond anche per Aberdeen Standard Investments ha lanciato il nuovo fondo Standard Life Investments Global Short Duration Corporate Bond che riduce il rischio di tasso di interesse. L’obiettivo di questo fondo è quello di ridurre il rischio di tasso d'interesse investendo principalmente in obbligazioni con scadenze comprese tra uno e cinque anni, offrendo così un'esposizione significativamente inferiore al rischio di tasso d'interesse rispetto all'universo globale delle obbligazioni corporate. Capital Groupha aggiunto un fondo high yield statunitense alla sua offerta di prodotti a reddito fisso per gli investitori europei. Si tratta di Capital Group US High Yield Fund (LUX). Il nuovo fondo mira ad offrire, nel lungo periodo, un livello elevato di rendimento complessivo, costituito in larga misura da reddito corrente. Il fondo investe in un portafoglio di obbligazioni high yield statunitensi, presentando al contempo un chiaro profilo di rischio con esplicite restrizioni sulle obbligazioni non societarie e sui titoli corporate dei mercati emergenti. Banor Capital ha presentato la nuova classe UNICEF del fondo Banor SICAV Euro Bond Absolute Return, comparto che investe attivamente in strumenti di credito di emittenti europei principalmente denominati in euro.

Le novità sul fronte azionario e molto altro
BlackRock ha lanciato il nuovo BlackRock Global Funds (BGF) China A-Share Opportunities Fund, un fondo creato per gli investitori che desiderano generare crescita, alpha e diversificazione tramite il mercato delle azioni A cinesi. Si tratta di un prodotto liquido, long-only, Systematic Active Equity (SAE) e conforme alla normativa OICVM, che punta a realizzare un alpha costante su base annua. Oltre agli indicatori quantitativi tradizionali, la strategia d’investimento fa perno su alcuni sistemi innovativi, come i big data e l’apprendimento automatico, per l’identificazione e selezione di un panel di circa 300 società appartenenti all’ universo di 1300 aziende cinesi parte del Programma Shanghai / Hong Kong Exchange Stock Connect.1 BNY Mellon Investment Management annuncia il lancio del nuovo fondo BNY Mellon Dynamic U.S. Equity, disponibile agli intermediari e agli investitori istituzionali in Europa e UK. Impiega un approccio non tradizionale basato sul valore relativo che mira a generare un rendimento superiore del 2-4% a quello dell’S&P500, su base lorda annualizzata.

 Amundi SGR ha lanciato in Italia Cbus, il primo fondo di investimento alternativo riservato a investitori professionali, specializzato nel finanziamento del magazzino di imprese del settore agroalimentare. Sviluppato in Amundi dall’unità Alternative & Real Assets, il fondo Cbus investe in obbligazioni il cui rendimento e valore sono legati agli stock di diversi produttori.  Oltre a contribuire al finanziamento dell'economia reale, fornendo una soluzione innovativa per i produttori agroalimentari italiani utile ad accompagnare la loro espansione, il fondo Cbus soddisfa anche le esigenze di allocazione degli investitori alla ricerca di diversificazione.  Fidelity International è stata scelta per gestire il fondo NEF Ethical Total Return Bond Fund, un comparto obbligazionario promosso da Cassa Centrale Banca che investe in obbligazioni ad alto profilo ESG. Il gruppo Arc ha lanciato Baxket fund Sa Sicav Sif – PMI Credit fund, fondo alternativo di diritto lussemburghese dedicato alle PMI italiane. Crédit Agricole Vita lancia sul mercato una nuova offerta dedicata ai PIR assicurativi chiamata Strategia PIR.

L'offerta degli ETF
BlackRock ha lanciato un ETF obbligazionario aggregato globale, offrendo agli investitori l’accesso ad uno dei principali indici obbligazionari. L’iShares Global Aggregate Bond UCITS ETF (AGGG) offre un’esposizione diversificata alle obbligazioni investment grade, tra diverse valute, mercati geografici e settori. Il fondo è a replica fisica, ovvero detiene le obbligazioni sottostanti comprese nell’indice, con un TER competitivo pari allo 0,10%. Il fondo viene lanciato con classi azionarie a copertura valutaria, che includono dollari statunitensi (AGGU), sterline (AGBP) e Euro (AGGH). Il fondo replica l’indice Bloomberg Barclays Global Aggregate. 

Lyxor ha quotato il primo ETF sulla parità di genere in Europa, il Lyxor Global Gender Equality (DR) UCITS ETF, sulla scia dell’importanza sempre più grande degli investimenti sostenibili. Il nuovo ETF di Lyxor si focalizza sulle società che presentano i migliori risultati nel campo della parità di genere, uno dei tre principali Sustainable Development Goal delle Nazioni Unite. L’ETF è stato sviluppato in collaborazione con Equileap, un’organizzazione che si propone in particolare di accelerare il progresso nel campo della 'Gender Equality' nel mondo del lavoro e con Solactive, un index provider. L’ETF replica l’andamento dell’indice Solactive Equileap Global Gender Equality Net Total Return, costruito a partire dal database globale di Equileap – il più completo in questo ambito – con una copertura di più di 3.000 aziende quotate in 23 Paesi sviluppati con una capitalizzazione di mercato di almeno 2 miliardi di dollari negli ultimi 12 mesi.

Invesco PowerShares ha lanciato due ETF a classe distributiva, Source S&P 500 UCITS ETF – B e Source EURO STOXX 50 UCITS ETF – B, entrambi caratterizzati da replica fisica con supporto swap e TER dello 0,05%. UBS Asset Management ha ampliato la propria gamma di ETF fixed income sui mercati emergenti e ha quotato su Borsa Italiana UBS ETF J.P. Morgan USD EM Diversified Bond 1-5 UCITS ETF, il primo ETF a consentire di prendere esposizione in modo diversificato su tutto l’universo obbligazionario dei Paesi Emergenti (titoli di Stato, emissioni corporate e sovranazionali), concentrandosi sulle emissioni a breve scadenza, da 1 a 5 anni. Lo strumento replica il J.P. Morgan USD EM Diversified 3% capped 1-5 Year Bond Index, indice composto da bond sovrani, quasi sovrani e societari dei paesi emergenti, espressi in dollari e con taglio superiore ai USD 500 milioni. Un importante contributo alla diversificazione è dato dal peso di ogni singolo paese in portafoglio che non può eccedere una quota del 3% complessivo.

Professionisti
Società

Notizie correlate