Tre nuovi investitori nei fondi Younited Credit


Younited Credit, unica piattaforma europea di credito al consumo ad avere una licenza bancaria completa, ha annunciato l'ingresso di tre nuovi investitori nei fondi FCT Younited France e FCT Younited Italy che finanziano i progetti delle famiglie francesi e italiane. Si tratta delle compagnie assicurative Admiral Group, Suravenir e Matmut.

L'interesse manifestato dagli investitori poggia sull'unione di due aspetti molto caratteristici, rappresentati dal potenziale di rendimento, particolarmente attrattivo nell'attuale contesto di tassi ai minimi, e dal vantaggio derivante dalla normativa vigente. "I fondi Younited", si legge infatti nel comunicato emesso dalla società, "beneficiano di un trattamento favorevole previsto dalla direttiva Solvency II: le compagnie assicurative si espongono a una asset class poco correlata ai mercati finanziari, e hanno la possibilità di finanziare direttamente le famiglie europee".

L’annuncio arriva qualche mese dopo la prima operazione di cartolarizzazione pubblica di Younited Credit, per un importo pari a 156 milioni di euro, realizzata su Euronext Paris con tranche “senior” giudicata meritevole di rating AAA da Standard & Poor’s e Aaa da Moody’s. 

"Younited Credit, che ha emesso quasi 1,4 miliardi di euro di prestiti dal suo lancio a inizio 2012 e le cui masse in gestione superano ormai i 700 milioni di euro", specifica inoltre la nota, "dispone di una gamma di fondi, sia aperti sia dedicati, che consentono di finanziare il credito al consumo delle famiglie europee con rendimenti al netto dei default compresi tra il 2,5 % e il 3,5 % annui".

Notizie correlate

Assicurazioni alla prova della rivoluzione normativa

Aumento della tutela per i clienti ma anche della complessità per le compagnie assicurative. Un dialogo sulle principali novità regolamentari del settore con Stefano Colombo, responsabile Business Istituzionale di Legg Mason, Dario Lanticina, chief investment officer di Amissima, Giorgio Pieralli, head of Illiquid Assets di Zurich Italia e Marco Romani, head of Investment Advisory di CNP Partners.

Oltre i BTP, l’allocazione strategica delle compagnie assicurative oggi

Stefano Colombo, responsabile Business Istituzionale di Legg Mason, Dario Lanticina, chief investment officer di Amissima, Giorgio Pieralli, head of Illiquid Assets di Zurich Italia e Marco Romani, head of Investment Advisory di CNP Partners analizzano un panorama di investimento radicalmente mutato per effetto delle politiche monetarie delle principali Banche centrali guardando al futuro dei portafogli assicurativi.