Titoli tecnologici


L'indice MSCI World (Net) ha registrato un rendimento del -1,3% nel primo trimestre del 2018, rispetto al + 22,4% del 2017. Gennaio è stato un mese particolarmente positivo per i mercati azionari, trend che ha proseguito sulla scia dell'anno precedente, durante il quale a sostenere i mercati è stata una crescita economica positiva che si è riflettuta anche nell'aumento dei rendimenti dei titoli di Stato e nelle maggiori aspettative di inflazione. Febbraio, invece, è stato un mese del tutto diverso, poiché i dati salariali USA, più alti del previsto, hanno fatto pressione sia sui mercati obbligazionari sia su quelli azionari, che hanno dovuto fare i conti con un aumento della volatilità. Sebbene questi ultimi si siano ripresi a fine febbraio, hanno sperimentato un ulteriore calo a marzo per via dei timori di una guerra commerciale globale.

Fondo Marchio Funds People
Artisan Global Value SFP_2018_C
Artisan Global Opportunities SFP_2018_C
Dimensional Global Core Equity SFP_2018_C
Stewart Investors Wldwd Sustbl  
GS Global CORE® Eq Base SFP_2018_C
JOHCM Global Opportunities SFP_2018_C
LO Funds Generation Global SFP_2018_C
Pictet - Global Defensive Eqs  
Acadian Sustainable Glbl Eq SFP_2018_C

 

I settori non ciclici hanno sofferto per la maggior parte del trimestre, a causa delle preoccupazioni circa un aumento dei tassi più aggressivo da parte della FED. Tuttavia, i titoli tecnologici ad alta crescita sono stati quelli più colpiti dalle vendite massicce, e in particolare il settore della tecnologia dell'informazione ha registrato le maggiori oscillazioni nel trimestre. Sebbene il settore abbia chiuso con un rendimento positivo del +3,2%, ha incassato il più forte calo del trimestre. Il principale testimone è stato Facebook, coinvolto nello scandalo Cambridge Analytica sulla raccolta di dati degli utenti.  

DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA
Fonte: Morningstar Direct. Dati per singolo fondo a marzo 2018, e dei portafogli a giugno, settembre e dicembre 2017. Si includono i fondi della categoria Global Equity Large Cap di Morningstar con rating Consistenti Funds People. I restanti fondi Consistenti della categoria sono stati esclusi per mancanza di dati.

PER REGIONE Dicembre 2017 Settembre 2017 Giugno 2017
AFRICA/MEDIO ORIENTE 0,42 0,49 0,54
ASIA SVILUPPATA 3,71 3,23 3,25
ASIA EMERGENTE 4,45 3,9 3,75
AUSTRALASIA 2,03 2,09 1,91
EUROPA SVILUPPATA 18,48 18,81 18,02
EUROPA EMERGENTE 0,01 0,21 0,18
GIAPPONE 7,27 6,71 6,51
AMERICA LATINA 1,08 1,23 1,32
NORD AMERICA 54,65 55,78 56,94
REGNO UNITO 7,9 7,55 7,36

 

Benché l'uso improprio dei dati non sia una novità, questo episodio sta incoraggiando utenti e inserzionisti ad abbandonare il social network. Nonostante le preoccupazioni, tuttavia, il settore IT continua a essere il principale beneficiario delle riforme fiscali negli Stati Uniti, visto l'accumulo di riserve di liquidità all’estero, che può tradursi in maggiori dividendi, riacquisti e attività di M&A. All'interno del settore dei consumi discrezionali, Tesla si è ritrovata a vivere una crisi di fiducia del mercato a causa di un altro incidente che ha coinvolto uno dei suoi veicoli senza conducente. Ciò ha innescato una correzione sia nel prezzo delle azioni che nel suo bond 2025 (ad alto rendimento). A questo vanno aggiunte le critiche mosse all’azienda riguardanti lo “spreco di denaro” e i suoi ricavi. Parallelamente, anche Amazon è finita sotto i riflettori dopo che Trump ha accusato il rivenditore di pagare meno tasse di quanto dovrebbe e di utilizzare il servizio postale in maniera impropria, danneggiandolo. Nonostante le vendite e le polemiche, però, sia il settore IT che quello dei consumi discrezionali hanno archiviato il trimestre in territorio positivo.

Outlook

La crescita nazionale e globale favorirà le azioni, in particolare negli Stati Uniti. L'economia statunitense, nello specifico, continuerà a beneficiare degli stimoli e delle riforme/tagli fiscali, grazie anche al supporto di una crescita globale sincronizzata. 

DISTRIBUZIONE SETTORIALE
Fonte: Morningstar Direct. Dati per singolo fondo a marzo 2018, e dei portafogli a giugno, settembre e dicembre 2017. Si includono i fondi della categoria Global Equity Large Cap di Morningstar con rating Consistenti Funds People. I restanti fondi Consistenti della categoria sono stati esclusi per mancanza di dati.

PER SETTORE Dicembre 2017 Settembre 2017 Giugno 2017
MATERIALI BASE 3,92 4,32 4
COMUNICAZIONE 2,82 2,67 2,23
CICLICO 10,19 10,01 10,34
DIFENSIVO 11,53 11,37 12,02
ENERGETICO 4,09 3,44 3,19
FINANZIARIO 16,89 16,91 16,52
SANITARIO 14,32 14,81 15,31
INDUSTRIALE 11,31 11,18 11,55
REAL ESTATE 2,39 2,44 1,46
TECNOLOGICO 20,1 20,07 20,18
UTILITIES 2,44 2,78 3,2

 

Nonostante il sostegno macroeconomico, la volatilità del mercato azionario rimarrà elevata rispetto ai bassi livelli degli anni precedenti. Pertanto, è probabile che gli investitori si ritroveranno ad affrontare uno scenario di minore rischio/rendimento sul fronte azionario. Esistono diversi catalizzatori che possono continuare ad alimentare l'elevata volatilità del mercato, comprese le guerre commerciali e tariffarie, i continui conflitti in Medioriente tra Occidente e Russia, e i timori riguardanti un aumento più aggressivo dei tassi dovuto all'accelerazione dell'attività economica. Nel breve e medio termine, ad occupare le prime pagine saranno ancora le preoccupazioni circa una guerra commerciale globale. Spinta dai dazi dell'amministrazione Trump sulle importazioni di acciaio e di alluminio, e sostenuta dalle rappresaglie della Cina su alcune soft commodities, l'inflazione mondiale salirà ulteriormente a causa dell’aumento dei costi delle materie prime. Tutto ciò dipenderà comunque dalle reali motivazioni della Casa Bianca, vale a dire se utilizzerà la minaccia delle tariffe per negoziare in altri mercati.

Fondi

A livello di fondi, le allocazioni sono state un grande motore dei rendimenti relativi nel 2017 e nel primo trimestre del 2018. I gestori value hanno ottenuto rendimenti inferiori rispetto a quelli dei mercati globali nel 2017, specialmente quelli sottoponderati sui titoli ad alta crescita di media capitalizzazione negli Stati Uniti, come i FANG (Facebook, Amazon, Netflix e Alphabet - Google). Tuttavia, questo comportamento si è ribaltato nel primo trimestre del 2018, di conseguenza il sottopeso di queste azioni è risultato essere relativamente positivo. Agli investitori che sono alla ricerca di fondi globali raccomandiamo il DWS Top Dividende/Deutsche Invest Top Dividend Fund, un fondo azionario focalizzato su società di qualità con buoni rendimenti da dividendi e una crescita sostenibile degli stessi; l’MFS Meridian Global Equity, che si concentra su società di qualità superiore rispetto alla media con livelli di crescita sostenibili e valutazioni ragionevoli; il fondo Global Premium Equities di Robeco BP (Boston Partners), che ha un approccio più blend e si sofferma su valutazioni basse, solidi fondamentali delle società e buon momentum.

Notizie correlate