Threadneedle (Lux) Global Multi Asset Income Fund, per la prima volta dal lancio più reddito fisso che azioni in portafoglio


“Abbiamo iniziato il 2019 con una chiara preferenza per le azioni rispetto al reddito fisso. Durante l’anno, tuttavia, i dati economici globali si sono deteriorati, le guerre commerciali e i rischi di una Brexit sfavorevole sono riemersi. La produzione globale, recentemente, è scivolata in recessione e gli utili societari nel 2019 dovrebbero essere leggermente piatti o in calo, rispetto a una crescita a due cifre prevista un anno fa. Poiché le Banche centrali globali hanno reagito subito con crescente entusiasmo, i risk market hanno subito un forte rally, erodendo rapidamente i premi di rischio a disposizione. Con una macro top-down e micro-bottom-up più impegnativa, abbiamo assunto una maggiore cautela nei confronti del rischio in generale e delle azioni in particolare, dove quest'anno abbiamo ridotto di circa il 10% le nostre allocazioni”. Maya Bhandari, gestore del fondo Threadneedle (Lux) Global Multi Asset Income con rating consistente Funds People, sintetizza in questo modo le motivazioni che hanno portato il comparto ad un cambio di asset allocation che ha determinato, per la prima volta dal lancio avvenuto nel novembre del 2014, ad una prevalenza di reddito fisso rispetto ad azioni nel portafoglio dello strumento multi-asset della casa di gestione statunitense.

Allocation

Focus sul credito societario

“Oggi”, afferma Bhandari, “il credito è l'unico mercato che privilegiamo dal punto di vista dell'asset allocation”. “Sebbene quest'anno gli spread si siano fortemente ridotti, continuano a offrire interessanti rendimenti adeguati al rischio in Europa e in alcuni mercati emergenti”, spiega. “Nell'high yield in Europa”, specifica, “abbiamo una combinazione favorevole di crescita lenta ma positiva, duration lieve, buona qualità e tecniche favorevoli da parte di una Banca Centrale Europea super accomodante”.

È ancora tempo di multi-asset

Una dimostrazione di approccio attivo e flessibilità che è il centro della filosofia di investimento applicata al fondo. Le sorgenti di performance sono, infatti, dividendi azionari, cedole obbligazionarie e premi derivanti dalla vendita di opzioni call su indici. Una combinazione che ha permesso al comparto di contenere la volatilità a poco più della metà della volatilità delle azioni sin dalla sua istituzione e registrare un rendimento del 9,7% dall'inizo del 2019 al 31 agosto. “Poiché l'allentamento da parte delle Banche centrali ha spinto i mercati verso l'alto, il contributo maggiore, pari al +6,7%, è stato il nostro posizionamento in titoli azionari di qualità e ad alto reddito”, rivela la portfolio manager di Columbia Threadneedle Investments. “L'high yield europeo ha contribuito ai rendimenti per il 3,7%, con prestazioni più modeste derivanti dal nostro posizionamento in obbligazioni EM locali e in valuta forte e credito investment grade e nello stesso periodo, il fondo ha generato un reddito naturale del 4,3%, con ognuna delle tre fonti di reddito che ha contribuito in egual misura ma in momenti diversi”, aggiunge.

“In un contesto caratterizzato da volatilità sulle azioni e valutazioni costose nei titoli di Stato core, riteniamo che i fondi multi-asset rimangano nella posizione migliore per aiutare gli investitori a conseguire un livello di reddito elevato, senza sostenere la volatilità associata alle azioni o alle obbligazioni societarie con rating inferiore”, sostiene la guida del Threadneedle (Lux) Global Multi Asset Income. “In particolare”, entra nel dettaglio, “i fondi multi-asset gestiti dinamicamente, con particolare attenzione alla diversificazione, possono combinare attività generatrici di reddito e protezione al ribasso per raggiungere livelli di reddito forti e sostenibili, mantenendo al contempo la volatilità sotto controllo, indipendentemente dall'ambiente macroeconomico globale”.

Professionisti
Società

Notizie correlate