Tags: Azionario | Europa |

Symphonia Azionario Small Cap Italia, un focus sul segmento Star


Il fondo di Symphonia SGR ha ottenuto il Rating FundsPeople Consistente (C) nel 2020. Lo stile di gestione adottato da Samantha Melchiorri, gestore del comparto, è caratterizzato dall’analisi dei fondamentali, coadiuvata da variabili di tipo macroeconomico, del business in cui la società opera con la valutazione delle barriere all’entrata, della concorrenza e dei margini di crescita. Una volta definito il contesto, le scelte d’investimento vengono effettuate previa un’attenta analisi degli utili, delle proiezioni dei flussi di cassa e dei concorrenti quotati.

Il punto di forza del Symphonia Azionario Small Cap Italia (PIR compliant) è rappresentare un mercato di nicchia, con particolare riferimento al segmento Star della Borsa Italiana, dove il fondo ha un know-how storico molto forte e rappresenta una delle poche alternative disponibili sul mercato per esporsi a questo tipo di segmento con un prodotto realmente puro. “Ci manteniamo in costante contatto con il management delle società oggetto di investimento per le valutazioni qualitative, non solo nella fase di selezione ma anche in quella successiva di monitoraggio”, spiega la manager.  

Posizionamento

“L’ottimo andamento dei primi mesi del 2019 ha permesso di recuperare quasi del tutto lo storno segnato nell’ultimo trimestre dell’anno precedente, che aveva portato a raggiungere livelli valutativi interessanti e con valutazioni piuttosto compresse”, spiega Samantha Melchiorri. “Nella seconda parte dell’anno, la risoluzione della crisi di governo e la riformulazione della normativa relativa ai PIR hanno reso nuovamente interessante come oggetto di investimento i titoli Mid e Small Cap Italiani. Il nostro approccio gestionale, già coerente con le evoluzioni normative, è stato premiante grazie al sovrappeso significativo sul settore industriale, all’assenza in portafoglio di titoli del settore bancario, risultato il peggior performer nel periodo, e all’investimento con pesi importanti in società ESG quali Falck Renewables ed Erg”.

Dopo un positivo inizio del nuovo anno, l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha dominato i mercati con un incremento della volatilità che sta interessando i mercati mondiali, nessuno escluso. “Bisognerà attendere l’esito delle misure restrittive attuate dai vari governi, con l’Italia in prima linea e vedere quali saranno gli impatti sia da un punto di vista sociale oltre che finanziario. Il segmento delle Small e Mid Caps impattato in egual misura è però forte della resilienza che lo contraddistingue con la dinamicità più volte dimostrata anche in periodi difficili delle aziende industriali oggetto di investimento.  Riteniamo che eccessivi storni, spesso legati anche a fattori emotivi, riporterebbero alcune valutazioni su livelli interessanti creando così nuove occasioni d’acquisto”, conclude il gestore.                                    

Professionisti
Società

Notizie correlate