Soprarno Inflazione Più, una strategia basata su un’attenta gestione dei rischi


Il fondo che vanta rating Consistente (C) FundsPeople 2020, appartiene alla categoria dei fondi bilanciati flessibili ed investe esclusivamente nei mercati sviluppati, sia sulla componente obbligazionaria che azionaria. L’obiettivo della gestione è di restituire un rendimento assoluto positivo su un orizzonte temporale di 18/24 mesi, anche in presenza di eventi macroeconomici avversi. Pertanto la strategia di gestione è incentrata su un’attenta gestione dei rischi di mercato e della volatilità del portafoglio del fondo.

Il portafoglio è composto principalmente da titoli obbligazionari, sia governativi che societari, con scadenze medie che consentano di mantenere un livello di duration inferiore a 3. “Le strategie di posizionamento sulla curva dei rendimenti vengono implementate attraverso l’investimento in titoli obbligazionari governativi, mentre attraverso l’investimento in titoli societari si ottiene un rendimento aggiuntivo, in particolare sulle scadenze brevi”, spiega Marco Seveso, gestore del fondo.

La componente azionaria è rappresentata esclusivamente da una selezione di titoli europei ed americani con un profilo di rischio moderato, generosi dividendi e valutazioni attraenti. “Vengono utilizzate strategie in derivati con finalità di copertura per ridurre la volatilità nelle fasi di maggiore incertezza”.

Punti di forza

“I punti di forza del fondo sono rappresentati dalla prudente gestione dei rischi, sia per quanto riguarda i livelli di duration del portafoglio obbligazionario, sia per la qualità degli emittenti societari”, spiega. “Inoltre l’utilizzo dei derivati a fini di copertura permette di reagire rapidamente ai cambiamenti nelle prospettive di mercato riducendo la volatilità del prodotto nelle fasi di maggiore incertezza”.

Nel 2019 il Fondo ha beneficiato dell’andamento dei governativi italiani e della diminuzione dei rendimenti nella componente obbligazionaria, mentre il portafoglio azionario, che rappresentava circa il 15% del portafoglio, ha beneficiato delle migliorate prospettive economiche.

Quest’anno, a causa delle incertezze legate alla diffusione del COVID-19 e al peggioramento dell’andamento globale dell’economia, il portafoglio mantiene una allocazione prudente. “La duration rimane contenuta, il portafoglio obbligazionario risulta ampiamente diversificato per emittente, con una controllata esposizione ad emittenti di bassa qualità creditizia. Il portafoglio azionario, incluse le posizioni a copertura, si mantiene su livelli inferiori rispetto al 2019, in attesa di prospettive migliori sull’economia”, conclude il gestore.

Professionisti
Società

Notizie correlate