Tags: Business | Multiasset |

Sono solo quattro i fondi multi-asset italiani con rendimento positivo nel 2018


Il 2018 sarà ricordato come l’anno peggiore per i fondi multi-asset italiani. Solo quattro fondi sono riusciti ad ottenere performance positive, cioè l’1% dell’offerta totale delle SGR italiane. I numeri fanno riflettere. L’alta correlazione tra le varie asset class ha complicato la tradizionale diversificazione dei portafogli e ha contribuito ai risultati negativi. Tuttavia ci sono alcuni asset manager che son riusciti a sopravvivere a questo contesto macroeconomico avverso.

Eurizon Capital SGR si è posizionata al primo posto con il fondo Eurizon Opportunità Flessibile, che nel 2018 ha ottenuto una performance dello 0,88%. "La performance di Eurizon Opportunità Flessibile è il risultato di strategie tattiche di posizionamento sui tassi, su indici azionari e di forex overlay,  implementate utilizzando strumenti liquidi come futures e opzioni quotate, in grado di generare rendimenti scarsamente correlati con i principali mercati di riferimento. L’approccio gestionale ha l’obiettivo di creare un portafoglio convesso, proteggendo il capitale in un contesto di mercato caratterizzato da volatilità in aumento e offrendo performance assolute positive anche nelle fasi di mercato più difficili", ha commentato Roberto Bianchi, del team investimenti discrezionali e total return di Epsilon SGR. Chiudono l’elenco Euromobiliare Asset Management SGR con l'Euromobiliare Science 4 Life, registrando un rendimento dello 0,46%, e Arca Fondi SGR con i fondi Arca 2022 Reddito Valore Globale e Arca 2022 Reddito Valore Globale II, rispettivamente con lo 0,06% e lo 0,05%.

“Il 2018 è stato un anno che ha visto la maggior parte delle asset class chiudere in territorio negativo. Azioni, obbligazioni, oro, petrolio e quasi tutte le aree geografiche hanno dato molti grattacapi agli investitori per i quali cercare dapprima asset che potessero offrire performance positive e successivamente nella seconda parte dell’anno asset che potessero proteggere dalla discesa è stata un’impresa quasi impossibile. Le cause sono state diverse e alcune di esse potranno essere ancora in gioco nel 2019. Il principale elemento di discontinuità a livello globale è stata la normalizzazione della politica monetaria da parte della Fed. L’accelerazione nel rialzo dei tassi ha infatti provocato un re-pricing di tutte le asset class che partendo dalle obbligazioni ha avuto effetto anche sul comparto azionario”, ha commentato Alfonso Maglio, head of Research Department di Marzotto Investment House.

Secondo l’ultimo portafoglio modello del 2018 del gruppo di lavoro Panel Strategist di AIAF, “l’asset allocation ottimizzata è stata definita alla luce del generale aumento della propensione al rischio, con miglioramenti delle view diffusi tanto tra le asset class azionarie, quanto tra quelle obbligazionarie. Nonostante il rinnovato entusiasmo degli strategist, il cash è diventato però l’asset class con il maggior sovrappeso, segno che il recente aumento della volatilità induce a un più marcato controllo del rischio”. 

Fondo Categoria Morningstar Società di Gestione Rendimenti 2018  
Eurizon Opportunità Flessibile 15  EAA Fund EUR Cautious Allocation - Global Eurizon Capital  0,88
Euromobiliare Science 4 Life  EAA Fund EUR Flexible Allocation - Global Euromobiliare Asset Management SGR 0,46
Arca 2022 Reddito Valore Globale  EAA Fund Other Allocation ARCA Fondi SGR  0,06
Arca 2022 Reddito Valore Globale II  EAA Fund Other Allocation ARCA Fondi SGR  0,05

Fonte: Elaborazione propria. Dati percentuali Morningstar Direct, in valuta base.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente