Tags: Business | SRI |

Secondo Etica SGR, l’attenzione alle tematiche ESG sta crescendo tra l’opinione pubblica


Quest’anno il tema principale del Salone del Risparmio sono gli investimenti sostenibili e responsabili. A toccare questo argomento è stata Etica SGR, la prima società di gestione di risparmio in Italia ad aver scelto di dedicarsi esclusivamente alla finanza sostenibile.

La società recentemente ha approntato il Rischio ESG, una metodologia proprietaria che calcola il rischio derivante da fattori ambientali, sociali e di governance al fine di quantificare l’impatto sulle performance dei titoli di un fondo comune d’investimento. “La società segue un approccio ESG a 360 gradi: la selezione degli emittenti, il processo d’investimento, il monitoraggio continuo dei portafogli da parte del risk management e, a valle, la reportistica di rendicontazione sull’impronta di carbonio, il calcolo dell’impatto positivo sulle 3 componenti ESG delle scelte di portafoglio e l’attività di engagement nei confronti delle società nelle quali investono i fondi”, spiega Francesca Colombo, responsabile Analisi e Ricerca di Etica SGR. Etica SGR. Inoltre, monitora le aziende e gli Stati attenti alla tematica ed esclude alcuni settori particolarmente impattanti come quello petrolifero o estrattivo. 

L’attenzione alle tematiche ESG sta crescendo tra l’opinione pubblica

Durante la conferenza si sono toccati tanto l’ambito scientifico quanto quello finanziario, analizzando la mappa sui rischi globali del World Economic Forum e, di conseguenza, le spinte regolamentari e di indirizzo dell’Unione Europea, uno fra tutti l’Action Plan. “Con questo programma ambizioso la Commissione Europea ha invocato il ruolo concreto della finanza per orientare i capitali verso investimenti che seguano i criteri ESG nell’ottica di una crescita sostenibile e di lungo periodo”, spiega Colombo. L’attenzione a queste tematiche sta crescendo sia tra l’opinione pubblica sia nella comunità scientifica: “ne sono esempi recenti lo sciopero mondiale per il clima lanciato da Greta Thunberg per sensibilizzare i leader politici sul riscaldamento globale e il premio Nobel per l’economia andato l’anno scorso a William Nordhaus per lo studio della relazione tra cambiamento climatico ed economia”.

Etica SGR aderisce in prima persona a questa transizione economica e ambientale. Recentemente ha sottoscritto un accordo globale per far fronte al problema dell’inquinamento da plastica, promuovendo l’eliminazione della plastica monouso, incentivando il riciclo e puntando ad un’economia circolare per questa materia.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente