Tags: Consulenza | Business |

Russo (Assiteca SIM): “La sfida è essere nell’universo del risparmio gestito pur senza fondi”


"Una SIM ha ragione di esistere se dà al cliente un messaggio chiaro. Noi vogliamo darci una connotazione peculiare ed esclusiva, siamo dei puristi dell’analisi fondamentale e ci definiamo dei discepoli di Warren Buffett". Così Roberto Russo descrive Assiteca SIM, la società nata a settembre 2012 grazie al sodalizio con Assiteca S.p.A., la più grande società di brokeraggio assicurativo italiano indipendente. "Siamo arrivati sul mercato in momento in cui le SIM stanno subendo un forte processo di dimagrimento", spiega l'AD. Negli anni '90 le società di intermediazione mobiliare erano oltre 200 ed avevano ereditato l'oligopolio degli agenti di cambio. "Fino agli anni 2000 c'è stato un vero e proprio boom di questo tipo di società che si nutrivano delle ricche commissioni di intermediazione", ricorda Russo. "Da quando poi con la prima rivoluzione informatica sono nate le piattaforme online (Fineco, IWbank, etc) -che hanno notevolmente abbattuto i costi di intermediazione- la principale fonte di business delle SIM si è ridotta notevolmente, così come il numero delle stesse, complice anche l'aggravio dei vincoli normativi e patrimoniali". 

Come farsi strada nel gestito pur non avendo fondi in portafoglio
"Solo chi ha un mandato di gestione e chi fa collocamento può accedere all'universo del risparmio gestito (che vale circa 2.100 miliardi di euro) pur non avendo fondi in portafoglio", spiega Russo. "Infatti il nostro modello operativo è basato sulla assenza di prodotti nei portafogli dei clienti (solo titoli e ETF, niente fondi), sulla trasparenza dell’offerta, su una metodologia di investimento chiara, il value investing, e su una struttura dei ricavi estremamente semplice dove la componente delle commissioni di gestione e di ricezione e trasmissione di ordini, unitamente alle commissioni di performance, rappresentano i tre elementi chiave di generazione del margine di intermediazione", sottolinea l'AD. Nel mese di settembre scorso Assiteca ha attivato, inoltre, il nuovo servizio di gestione di portafogli, che si affianca ai servizi di consulenza indipendente e raccolta e trasmissione ordini. "Questo servizio di gestione apre definitivamente la strada alla clientela istituzionale e alla commercializzazione di nuovi strumenti di investimento, quali ad esempio le Polizze Vita Ramo III", conclude Russo.

Professionisti

Notizie correlate