Raiffeisen Capital Management lancia due fondi etici


Si amplia la gamma di fondi di Raiffeisen Capital Management, con il lancio di Raiffeisen Azionario PAXetBONUM e Raiffeisen Obbligazionario PAXetBONUM, due fondi sostenibili che rispettano le linee guida cattoliche sugli investimenti.

Raiffeisen Azionario PAXetBONUM e Raiffeisen Obbligazionario PAXetBONUM si aggiungono all’offerta di Raiffeisen Capital Management nel segmento degli investimenti sostenibili che comprende già nove fondi d’investimento con diversi profili di rischio/rendimento: Raiffeisen GreenBonds, Raiffeisen Sostenibile Diversificato, Raiffeisen Sostenibile Solidità, Raiffeisen Sostenibile Mercati Emergenti, Raiffeisen Sostenibile Breve termine, Raiffeisen Obbligazionario Sostenibile,  Raiffeisen Bilanciato Sostenibile, Raiffeisen Sostenibile Momentum e Raiffeisen Azionario Sostenibile.

La nuova famiglia di fondi PAXetBONUM è gestita attivamente da Raiffeisen Capital Management, integrando nel processo di investimento i classici criteri ESG combinati con i tre componenti etici fondamentali individuati dalla Conferenza Episcopale Austriaca, ossia: Prevenire il Male (criteri di esclusione), Promozione del Bene (criteri positivi, "best in class") e Cambiamento in meglio (dialogo con gli emittenti degli strumenti finanziari).

Il processo di investimento

  • Prevenire (il Male): In una prima fase vengono esclusi dall’universo di investimento i titoli i cui emittenti non rispettano i criteri di esclusione basati sulle indicazioni della Chiesa Cattolica Austriaca, o che violano gravemente i principi della gestione sostenibile stabiliti dal team SRI di Raiffeisen Capital Management. In questa fase Raiffeisen CM si avvale della cooperazione di ISS-oekom, società di specializzata nell’elaborazione di rating e fornitura di dati ESG (environmental, social e governance), che analizza la grande maggioranza dei criteri della direttiva con i dati ad essa disponibili.
  • Promuovere (Creare incentivi per un’azione etica): Dopo il primo screening resta un universo d'investimento abbastanza ampio da consentire una buona diversificazione del rischio. A questo punto si valutano, da un lato, la capacità di guadagno e la solidità finanziaria degli emittenti, dall'altro la loro visione etica e la loro sostenibilità. Solo quei titoli che ottengono risultati superiori alla media in entrambe queste aree, saranno inseriti in portafoglio. In questa fase che viene implementato il secondo pilastro delle linee guida per gli investimenti etici della Chiesa Cattolica Austriaca, vale a dire "promuovere" le aziende che agiscono in modo particolarmente etico e responsabile attraverso gli investimenti e la messa a disposizione di capitali.
  • Cambiare (Engagement attivo): Il team di gestione promuove infine un’azione etica e sostenibile attraverso un dialogo attivo con le aziende e gli altri emittenti a più livelli. L’attività di engagement di Raiffeisen Capital Management, che nel corso degli anni è stata continuamente ampliata, coinvolge oggi centinaia di aziende e serve sia per ottenere informazioni che per promuovere attivamente cambiamenti positivi attraverso lo scambio di conoscenze ed esperienze. Ciò facilita anche il controllo dell’impatto degli investimenti.

I fondi

Raiffeisen Azionario PAXetBONUM è un fondo azionario globale che investe in imprese catalogate come “sostenibili” in conformità a criteri sociali, ecologici ed etici. Nel corso della selezione di aziende e singoli titoli vengono rispettati i criteri etici riportati dalla Direttiva sugli investimenti etici della Conferenza episcopale austriaca e degli Ordini religiosi austriaci. 

Il Raiffeisen Obbligazionario PAXetBONUM è un fondo obbligazionario globale che investe n titoli e/o strumenti del mercato monetario i cui emittenti sono stati classificati come sostenibili sulla base di criteri sociali, ecologici ed etici secondo la direttiva sugli investimenti etici della Conferenza episcopale austriaca e degli Ordini religiosi austriaci. Gli emittenti di obbligazioni e strumenti del mercato monetario possono essere governi, società o emittenti sovranazionali. Il fondo può investire oltre il 35% del patrimonio obbligazioni del mercato monetario di: Austria, Germania, Germania, Francia, Paesi Bassi, Belgio o Finlandia. 

Entrambi sono gestiti attivamente, indipendentemente da benchmark, ed escludono settori non in linea con i criteri etici, come ad esempio armamenti, ingegneria genetica vegetale (OGM), aziende che violano i diritti umani o dei lavoratori, la mancata ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica o sui cambiamenti climatici, produzione o utilizzo di cellule staminali embrionali.

A chi si rivolgono

I fondi Raiffeisen PAXetBONUM si rivolgono naturalmente alla Chiesa Cattolica e alle organizzazioni ecclesiastiche e religiose, ma sono adatti anche a tutti gli investitori che si assumono la responsabilità dell'impatto dei propri investimenti e desiderano allinearli a questi principi etici e religiosi.

"Con la nuova famiglia di fondi Raiffeisen PAXetBONUM abbiamo voluto offrire anche alla clientela italiana la possibilità di investire secondo principi etici basati sulle linee guida della chiesa cattolica. Si tratta infatti di fondi particolarmente adatti a investitori che desiderino beneficiare delle opportunità di guadagno nel lungo termine di un investimento azionario od obbligazionario diversificato e, così facendo, intendano allo stesso tempo sostenere un modo eticamente responsabile di intendere l’economia", commenta Donato Giannico, country head per l’Italia di Raiffeisen Capital Management.

Professionisti
Società

Notizie correlate