Prospettive cicliche di PIMCO: fase di debolezza


Contributo a cura di Joachim Fels, consulente economico globale di PIMCO. Contenuto sponsorizzato.

Negli ultimi mesi gli investitori sono stati impegnati ad affrontare cambiamenti dirompenti, come l'escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, oltre agli avvicendamenti di governo nel Regno Unito e in Italia, le critiche mosse dal presidente statunitense alla Federal Reserve e il crollo dei rendimenti obbligazionari ad agosto.

L'economia globale sta per entrare in una "fase di debolezza", caratterizzata da bassa crescita, che a nostro avviso si protrarrà al 2020 e il cui esito, ripresa o recessione, è difficile da prevedere.

Recessione o ripresa?

Il nostro scenario di base prevede che il periodo di vulnerabilità a bassa crescita dei prossimi trimestri sfoci in una moderata ripresa della crescita statunitense e mondiale nel corso del 2020 a seguito di politiche fiscali generalmente favorevoli e ulteriore allentamento monetario sia nei mercati sviluppati sia in quelli emergenti.

Tuttavia, considerato il contesto di elevata incertezza politica e di possibili svolte estreme (sia positive che negative), lo scenario di base ci convince meno del solito. A nostro parere sono due i principali catalizzatori in grado di smentirlo, in meglio o in peggio.

Fattori in grado di segnare una svolta in un senso o nell'altro

Il primo fattore in grado di produrre una svolta in un senso o nell'altro è rappresentato dalla politica commerciale. Da un lato, un'ulteriore escalation della guerra commerciale rischia di trascinare facilmente in recessione un'economia globale già rallentata. Dall'altro, un accordo commerciale esaustivo tra Stati Uniti e Cina che rimuova una parte considerevole degli aumenti dei dazi già imposti e di quelli prospettati potrebbe tradursi in una riaccelerazione sincronizzata della crescita globale nel 2020. Pur contemplando la possibilità di un accordo commerciale circoscritto, il nostro scenario di base prevede verosimilmente il persistere delle tensioni tra Washington e Pechino in uno stato di lenta ebollizione anziché una distensione duratura.

Le politiche monetarie e fiscali sono il secondo fattore capace di spingere l'economia e i mercati verso scenari estremi positivi e negativi. In linea di massima, crediamo che la Fed, dopo i due tagli dei tassi di giugno e settembre, opererà ulteriori allentamenti nei trimestri a venire, rinvertendo così la curva dei rendimenti dei titoli di Stato americani e riducendo i rischi di recessione. Sussiste tuttavia il rischio che la Fed disattenda le aspettative dei mercati e ciò possa provocare una significativa correzione degli attivi rischiosi e un inasprimento delle condizioni finanziarie.

Al contrario, il principale elemento che potrebbe imprimere slancio alla crescita economica, oltre a un accordo commerciale completo ed esaustivo, è una politica fiscale più espansiva nelle economie principali.

Implicazioni per gli investimenti

Durante questa fase di debolezza, ci sembra prudente concentrarci sulla conservazione del capitale, evitare un'eccessiva esposizione ai rischi macro top-down, adottare cautela sui mercati del credito societario e azionari e attendere maggiore chiarezza, cogliendo le opportunità che di volta in volta si presenteranno.

Per maggiori informazioni su PIMCO consultare il seguente link.

 

Disclaimer:

Tutti gli investimenti comportano rischi e possono subire perdite di valore. L'investimento nel mercato obbligazionario è soggetto a taluni rischi, tra cui il rischio di mercato, di tasso d'interesse, di emittente, di credito, di inflazione e di liquidità. Il valore della maggior parte delle obbligazioni e delle strategie obbligazionarie varia in funzione delle fluttuazioni dei tassi d'interesse. Le obbligazioni e le strategie obbligazionarie con duration più lunga tendono a evidenziare una maggiore sensibilità e volatilità rispetto a quelle con duration più breve. Di norma, i prezzi delle obbligazioni diminuiscono in caso di aumento dei tassi d'interesse e i contesti di bassi tassi d'interesse fanno aumentare tale rischio. Le attuali riduzioni di capacità delle controparti obbligazionarie possono contribuire al calo della liquidità del mercato e all'aumento della volatilità dei prezzi. Al momento del rimborso gli investimenti obbligazionari possono avere un valore superiore o inferiore al costo iniziale. I titoli di Stato sono di norma garantiti dal governo emittente. Gli obblighi delle agenzie federali e delle autorità statunitensi sono sostenuti in varia misura, ma in genere non beneficiano della piena garanzia del governo degli Stati Uniti. I portafogli che investono in tali titoli non sono garantiti e possono subire fluttuazioni di valore. Gli MBS e gli ABS possono essere sensibili alle fluttuazioni dei tassi d'interesse o esposti al rischio di rimborso anticipato. Sebbene di norma beneficino di garanzie private, pubbliche o emesse da agenzie federali, non è possibile assicurare che i garanti facciano fronte ai loro obblighi. Le obbligazioni indicizzate all'inflazione di emittenti governativi sono titoli a reddito fisso la cui quota capitale viene modificata periodicamente in funzione del tasso di inflazione; il valore di tali titoli diminuisce in caso di aumento dei tassi d'interesse reali. TIPS sono obbligazioni indicizzate all’inflazione emesse dal governo statunitense. L'investimento in titoli domiciliati all'estero e/o denominati in valute estere può comportare elevati rischi dovuti alle fluttuazioni valutarie, nonché rischi economici e politici che possono risultare più accentuati nei mercati emergenti. I tassi di cambio possono registrare fluttuazioni significative nel breve periodo e possono ridurre i rendimenti di un portafoglio. Le materie prime sono caratterizzate da un rischio maggiore, in termini di rischio di mercato, politico, regolamentare e connesso ad eventi naturali e possono non essere idonee per tutti gli investitori. Il valore delle azioni può diminuire a causa delle condizioni di mercato, economiche e industriali sia reali che percepite. L'investimento socialmente responsabile ha carattere qualitativo e soggettivo e non vi è alcuna garanzia che i criteri utilizzati o i giudizi espressi da PIMCO rifletteranno le convinzioni o i valori di un particolare investitore.  Le informazioni sulle pratiche responsabili vengono ottenute mediante dati forniti su base volontaria o da parte di terzi che potrebbero non essere accurati o completi; PIMCO fa affidamento su tali informazioni per valutare l'impegno di un'azienda sul fronte delle pratiche responsabili o l'implementazione delle stesse.  Le norme in materia di pratiche responsabili variano da paese a paese.  Non è possibile assicurare che le tecniche e le strategie d'investimento socialmente responsabile consentano di conseguire risultati positivi. PIMCO Europe Ltd (Società n. 2604517) e PIMCO Europe Ltd - Italy (Società n. 07533910969) sono autorizzate e regolamentate dalla Financial Conduct Authority (25 The North Colonnade, Canary Wharf, Londra E14 5HS) nel Regno Unito. La filiale italiana è inoltre regolamentata dalla Cxommissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ai sensi dell’Articolo 27 del Testo Unico Finanziario italiano. I prodotti e i servizi offerti da PIMCO Europe Ltd sono destinati unicamente a clienti professionali come  da definizione contenuta nel manuale della Financial Conduct Authority, e non agli investitori individuali, i quali non devono fare assegnamento sulla presente comunicazione. | PIMCO Deutschland GmbH (Società n. 192083, Seidlstr. 24-24a, 80335 Monaco, Germania), PIMCO Deutschland GmbH Spanish Branch (N.I.F. W2765338E),PIMCO Deutschland GmbH Italian Branch (Società n. 10005170963) e PIMCO Deutschland GmbH Swedish Branch (Società n. 516410-9190) sono autorizzate e disciplinate in Germania dall'Autorità di vigilanza finanziaria federale tedesca (BaFin) (Marie-Curie-Str. 24-28, 60439 Francoforte sul Meno) ai sensi della Sezione 32 della Legge sul sistema creditizio tedesco (KWG). La filiale italiana, quella spagnola e quella svedese sono inoltre regolate dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ai sensi dell’Articolo 27 del Testo Unico Finanziario italiano, dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores (CNMV) in conformità agli obblighi previsti dagli articoli 168 e da 203 a 224, nonché agli obblighi contenuti al titolo V, sezione I della legge sul mercato dei valori mobiliari (LSM) e negli articoli 111,114 e 117 del regio decreto 217/2008, dalla Swedish Financial Supervisory Authority (Finansinspektionen) ai sensi del Capitolo 25, Sezione 12-14 del Swedish Securities Markets Act. I prodotti e i servizi offerti da PIMCO Deutschland GmbH sono destinati unicamente a clienti professionali come da definizione contenuta alla Sezione 67, Comma 2, della Legge sulla negoziazione di titoli tedesca (WpHG), e non agli investitori individuali, i quali non devono fare assegnamento sulla presente comunicazione. Non sussiste alcuna garanzia che le suddette strategie di investimento si rivelino efficaci in tutte le condizioni di mercato o che siano idonee a tutti gli investitori. Ciascun investitore è tenuto a valutare la propria capacità di investimento a lungo termine, in particolare nei periodi di flessione del mercato. Si consiglia agli investitori di rivolgersi al proprio professionista degli investimenti prima di prendere qualsiasi decisione di investimento. Il presente documento riporta le opinioni del gestore, che possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Questo materiale viene distribuito unicamente a scopo informativo. Le previsioni, le stime e talune informazioni contenute nel presente documento sono basate su ricerche proprietarie e non devono essere considerate alla stregua di una consulenza di investimento o di una raccomandazione in favore di particolari titoli, strategie o prodotti di investimento. Le informazioni contenute nel presente documento sono state ottenute da fonti ritenute attendibili, ma non si rilascia alcuna garanzia in merito. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta in alcuna forma o citata in altre pubblicazioni senza espressa autorizzazione scritta. PIMCO è un marchio depositato di Allianz Asset Management of America L.P. negli Stati Uniti e nel resto del mondo. ©2019, PIMCO.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente