Pons (Janus Henderson): “Adottiamo un approccio prudente e selettivo sull’azionario nel breve termine”


Janus Henderson Investors, presente in Italia da 18 anni, gestisce masse pari a circa 370 miliardi di dollari a livello globale. L’offerta dell’asset manager anglo-americano è concentrata su tre SICAV: Janus Henderson Horizon, la SICAV lussemburghese Janus Henderson e Janus Henderson Capital (SICAV irlandese). “In Italia gestiamo circa 5 miliardi di dollari, concentrati prevalentemente sul segmento wholesale, anche se da tre anni stiamo investendo molto sul segmento retail”, afferma Federico Pons, country head per l’Italia di Janus Henderson Investors.

Prima della fusione con Janus Capital, la principale expertise di Henderson Group era l’azionario europeo. “Con la fusione, le expertise del Gruppo sono raddoppiate. Negli ultimi dodici mesi abbiamo portato avanti un’attività di branding, cercando di capire dove concentrare il core business del Gruppo, che ad oggi può contare sulla forza di Janus sui mercati statunitensi e sulle capabilities di Henderson in Europa e Regno Unito”.

L’offerta sul mercato italiano

Nel 2018 la società ha scelto di adottare un atteggiamento prudente nei confronti dell’azionario, sia europeo che americano, mentre rimane positiva sull’asset class nel lungo termine. “Consigliamo di sviluppare portafogli con soluzioni long/short, inserendo anche prodotti alternativi che sono in grado di migliorare il profilo di rischio/rendimento del portafoglio”, dice l’esperto.

“Nel 2018 puntiamo principalmente su due asset class: multi-asset e liquid alternative. I fondi bilanciati rappresentano una soluzione ideale per gli investitori più avversi al rischio, che storicamente sono poco esposti all’azionario", afferma. Il prodotto di punta della categoria è lo Janus Henderson Capital Balanced Fund, che investe mediamente circa il 60% delle attività in azioni di società statunitensi che vengono selezionate per il loro potenziale di crescita e il restante 40% in titoli di debito di emittenti statunitensi che si contraddistinguono per il loro potenziale di reddito. L’asset allocation del comparto, che si è aggiudicato il rating Consistente Funds People, viene aggiustata in modo tattico sulla base dell’andamento del mercato e della view del gestore.

Passando alla categoria degli alternativi, al momento Janus Henderson sta promuovendo con successo lo Janus Henderson United Kingdom Absolute Return Fund, che vanta il doppio rating AB 2018 (Preferito dagli Analisti e Blockbuster). Il comparto viene gestito attraverso una strategia long/short liquida, investendo almeno il 60% del patrimonio in azioni di società aventi la sede legale o che svolgono la maggior parte della loro attività nel Regno Unito. L’obiettivo è di ricercare società con un potenziale di apprezzamento o deprezzamento nel lungo periodo maggiore di quanto rispecchiato dai prezzi di mercato.

Per quanto riguarda la componente azionaria direzionale, la società vanta 15 anni di esperienza nell’ambito dell’azionario europeo direzionale. Il comparto di punta è lo Janus Henderson Horizon Pan European Equity Fund, che si è aggiudicato il rating Blockbuster 2018. “Il fondo vanta 17 anni di track record ed è gestito da Tim Stevenson dalla data di lancio (e da James Ross dal 2016)”, dice Pons. La società sta promuovendo con successo anche lo Janus Henderson Global Life Sciences Fund, un fondo azionario tematico che investe in società che operano nei sottosettori dell’healthcare, come il farmaceutico e il biotech, e che si prefiggono l’obiettivo di migliorare o mantenere la qualità della vita delle persone. 

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente