Pictet AM si fa carico dei costi di attivazione sui nuovi PAC


Pictet Asset Management lancia una campagna a favore dei clienti retail sui piani di accumulo (PAC), con cui si fa carico dei costi amministrativi di accensione, normalmente in onere al cliente, relativi ai nuovi PAC attivati dal primo marzo al 31 dicembre 2019 su tutti i comparti della casa distribuiti in Italia.

“L’obiettivo principale”, si legge nella nota emessa dalla società, “è quello di supportare l’investitore finale nella valutazione del PAC come un vero e proprio strumento per ridurre al minimo l’effetto di un market timing sbagliato: con gli acquisti programmati il prezzo medio di investimento viene mediato nel tempo in base ai movimenti al rialzo o al ribasso del mercato e il rischio dell’investimento diminuisce e viene diversificato nel tempo”.

“Riteniamo che i piani di accumulo in questa fase di mercato siano particolarmente efficaci nella gestione ottimale di portafoglio”, ha affermato Paolo Paschetta, country head per l’Italia di Pictet Asset Management, “e anche ottimi strumenti di educazione finanziaria, utili a combattere la tradizionale avversione al rischio del risparmiatore italiano e ad accompagnarlo in scelte orientate al lungo periodo”. “Per tale ragione”, ha aggiunto, “abbiamo pensato di lanciare questa iniziativa anche nell’ottica di una sempre migliore collaborazione e supporto alle reti di consulenti finanziari, che da sempre contraddistingue il nostro impegno in Italia”.

Professionisti
Società

Notizie correlate