Perché il credito flessibile è considerato una strategia core


Contributo a cura di Andrey Kuznetsov, CFA, senior portfolio manager di Hermes Investment Management. Contenuto sponsorizzato.

Flessibilità significa avere la libertà di investire strategicamente nei mercati del reddito fisso. In questa seconda analisi della nostra serie di cinque, esaminiamo il modo in cui le strategie flessibili generano rendimenti allocando il capitale e il rischio su tutto lo spettro del credito

Una visione complessiva

Alla base delle strategie flessibili vi è la capacità di investire su tutto lo spettro del credito. Un approccio senza vincoli permette agli investitori di avere una visione complessiva dei mercati del reddito fisso e di assumersi rischi solo quando particolari aree offrono interessanti rendimenti adeguati per il rischio. 

I mercati del credito si sono sviluppati rapidamente negli ultimi due decenni in quanto la regolamentazione post-crisi finanziaria e la crescita dei mercati emergenti hanno incoraggiato gli investitori a guardare ad aree geografiche, settori e strumenti diversi. 

L'universo del reddito fisso si è globalizzato a un ritmo particolarmente impressionante negli ultimi 20 anni (cfr. figura 1), e poiché ogni paese attraversa diverse fasi del ciclo macroeconomico, un approccio globale aiuta gli investitori ad assumere posizioni non correlate e a catturare l’alfa.

Figura 1: Un ecosistema del credito più diversificato

-

Fonte: Bank of America Merrill Lynch, a settembre 2019.

Sono aumentate anche le emissioni high-yield in valute diverse dal dollaro Usa. Spinta in parte dalla nascita dell'euro nel 1999, la componente non-dollaro del mercato è passata da meno del 5% nei primi anni 2000 a quasi il 25% nel 2018. Flessibilità significa investire nelle valute più attraenti e trarre vantaggio da dislocazioni dei prezzi attraverso strumenti diversi. 

Le strategie flessibili investono anche in diverse tipologie di credito.L'accesso a una gamma diversificata di opportunità di investimento può aiutare i gestori a ottenere ritorni da diversi mercati e contesti di tassi di interesse. L’aggiunta di ulteriori classi di credito con diversi fattori e dinamiche sottostanti può inoltre migliorare il profilo rischio-rendimento dei portafogli o "frontiera efficiente". 

Ma le strategie flessibili vanno oltre la diversificazione tra classi di credito. Un approccio realmente senza vincoli investe su tutta la curva del credito, sui settori, sui rating e sui profili di liquidità. Ciò significa che i rendimenti delle strategie di credito flessibile sono quindi determinati da un'ampia gamma di fattori, aiutando gli investitori a diversificare le loro fonti di alfa e a ridurre la volatilità.

L'allocazione su tutto lo spettro del credito aumenta anche l'esposizione degli investitori ai settori in espansione. La quota di emittenti bancari e di servizi finanziari nell'universo degli emittenti high-yield è più che raddoppiata negli ultimi due decenni, poiché l’importanza delle società del settore media, in precedenza il più rappresentato, è diminuita di quasi due terzi.

La regolamentazione introdotta dopo la crisi finanziaria ha inoltre incoraggiato le società a emettere nuove tipologie di strumenti. I "Coco bond", o strumenti AT1, sono stati emessi per la prima volta nel 2014 per rendere il sistema bancario più solido e in grado di resistere a shock esterni. Cinque anni dopo, il mercato europeo degli AT1 vale più di 200 miliardi di dollari. 

La flessibilità può anche aiutare ad affrontare la volatilità. Gli investitori che analizzano lo spettro del credito per individuare opportunità interessanti si trovano in una posizione migliore per trarre vantaggio dalle dislocazioni dei mercati in periodi di incertezza e per cogliere i vantaggi quando gli altri non sono in grado di farlo.

Siate preparati per tutte le eventualità

La dislocazione che abbiamo registrato alla fine dello scorso anno ha sottolineato quanto sia importante investire con flessibilità su tutto lo spettro del credito. In un mercato globale e in rapida evoluzione, un approccio flessibile all'allocazione sul credito può aiutare a individuare le aree sottovalutate e a sfruttare le opportunità generate dall'evoluzione di regioni, settori e tipologia di strumenti.

Il valore degli investimenti e del reddito da essi derivante può diminuire o aumentare e non vi è garanzia di rientrare in possesso del capitale originariamente investito.

Per maggiori informazioni sull'Hermes Flexible Credit, clicca qui.

Professionisti
Società

Notizie correlate