Tags: ETF | Azionario |

Per Morningstar replicare il Ftse Mib è faticoso


Secondo un recente studio di Morningstar è difficile per gli Exchange Traded Fund (ETF) riuscire a battere i gestori attivi che investono in Italia in termini di rendimenti corretti per il rischio, sebbene le commissioni siano molto più basse. La ricerca effettuata evidenzia infatti che gli strumenti che replicano l’indice FTSE MIB hanno in media fatto peggio rispetto all’intera categoria di fondi specializzata sull’azionario Italia, da un punto di vista dei rendimenti corretti per il rischio.

Kenneth Lamont, analista di Morningstar, commenta che “Se guardiamo agli ultimi dieci anni, gli ETF si collocano nell’ultimo quartile; solo a tre e a cinque anni la situazione è leggermente migliore”. Infatti a dimostrazione di ciò lo Star rating, indicatore sintetico del profilo di rischio/rendimento corretto per i costi, è infatti di due stelle considerando l’intera vita degli strumenti.

La principale ragione di questo andamento è la notevole concentrazione dell’indice FTSE MIB, con i 40 titoli a maggior capitalizzazione della piazza milanese, di cui i primi cinque rappresentano circa la metà del totale e i finanziari coprono il 35% del portafoglio. Secondo gli analisti di Morningstar, è difficile per un ETF di questo tipo fare meglio della categoria, che comprende anche gli strumenti attivi proprio a causa della sovraesposizione alle società a larga capitalizzazione e al settore finanziario. A differenza di un replicante, infatti, un gestore attivo ha maggiore flessibilità di ricercare opportunità tra le aziende a medio-piccola capitalizzazione, che sono fuori dal FTSE MIB. Queste ultime, lo scorso anno, sono state protagoniste di un forte rally dopo il lancio dei Piani Individuali di Risparmio (PIR).

Un altro fattore non trascurabile è legato alla debolezza dell’economia italiana, “Le large-cap italiane non si sono ancora riprese completamente dalla crisi”, afferma Lamont. “A differenza di altri indici europei, come il Dax tedesco, il Cac francese o il FTSE 100 inglese, il FTSE MIB è al di sotto dei livelli del 2007. Le cause principali sono l’incertezza economica, con alti livelli di disoccupazione e di debito pubblico, e le difficoltà del sistema bancario. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, l’Italia dovrà attendere un altro decennio per lasciarsi definitivamente alle spalle l’attuale situazione macro”, aggiunge l’analista.

Un’altra caratteristica che influenza l’andamento dei replicanti è la minore esposizione delle blue chip italiane rispetto a quelle europee, ai mercati emergenti, in particolare alla Cina, o in generale all’Asia, che hanno alti tassi di crescita economica.

Confrontiamo le tipologie di prodotti

Di seguito abbiamo riportato l’elenco dei principali ETF sull’indice FTSE MIB negoziati in Italia e i dieci migliori fondi azionari che investono sul mercato italiano, entrambi ordinati per performance YTD.

EFT Rendimento YTD Rendimento 1 anno Rendimento 3 anni Rendimento 5 anni Volatilità 1 anno Volatilità 3 anni Volatilità 5 anni Società
Amundi FTSE MIB UCITS ETF 1,30 8,32 1,72 10,12 16,12 18,61 17,5 Amundi
iShares FTSE MIB ETF EUR Acc 1,08 7,94 1,44 9,92 16,14 18,61 17,5 iShares
iShares FTSE MIB ETF EUR Dist 1,05 7,85 1,45 9,93 16,15 18,61 17,51 iShares
Lyxor FTSE MIB ETF Dist A/I 1,05 7,92 1,46 9,91 16,19 18,61 17,51 Lyxor ETF
X FTSE MIB ETF 1D -0,27 7,56 1,3 9,78 15,39 18,41 17,36 Xtrackers

 

Fondi Rendimento YTD Rendimento 1 anno Rendimento 3 anni Rendimento 5 anni Volatilità 1 anno Volatilità 3 anni Volatilità 5 anni Società
CS Invm Fds 11 - Credit Suisse (Lux) Italy Equity Fund 2,61 9,02 2,28 12,45 14,69 18,62 17,52 Credit Suisse AM
New Millennium SIF- SICAV Aim Sistema Italia 2,42 _ _ _ _ _ _ Banca Finnat
Euromobiliare Azioni Italiane A 2,15 8,66 4,76 11,64 12,91 16,91 15,78 Euromobiliare AM SGR
Willerequity Italy P 2,11 6,98 0,51 8,62 15,65 18,34 16,7 Willerfunds
Arca Economia Reale Equity Italia  1,83 10,11 12,79 _ 11,49 13,76 _ Arca Fondi SGR
White Fleet III - Globes Italy Equity Star Class 1,5 6,97 8,45 _ 12,46 14,34 _ MultiConcept
Anima Geo Italia A 1,4 9,08 2,96 10,89 12,64 16,38 15,68 Anima SGR
Amundi Sviluppo Italia B 1,04 9,05 _ _ 11,55   _ Amundi
Anima Italia A 1,03 8,34 3,01 10,79 12,59 16,37 15,62 Anima SGR
Kairos International SICAV - Risorgimento 0,90 7,91 3,72 _ 15,35 17,25 _ Kairos

 Fonte: Elaborazione propria. Dati percentuali Morningstar Direct al 30/06/2018.  

Professionisti
Società

Notizie correlate

Il ritorno degli ETF sintetici

Per la mancanza di interesse mostrata dagli investitori verso questi prodotti, alcuni gestori hanno deciso di scommettere ancora sulla formula dello swap per replicare gli indici core, ritenendo che i clienti ora li accetteranno dopo le polemiche apportate nella struttura del prodotto. Tratto dalla rivista numero 26 Funds People.

I fondi cattivi non muoiono mai

Ci sono cose che dovrebbero far riflettere l'industria del risparmio gestito. Una di queste è la significativa sovracapacità esistente nel settore, con prodotti che non sono all'altezza degli standard e che, tuttavia, continuano ad essere venduti senza ritegno.

Anterior 1 2 3 Siguiente