Opportunità nell'azionario europeo e selettività negli indici


Contributo a cura di Andrea Favero, head of Asset Managers BlackRock Italia. Contenuto sponsorizzato.

A nostro avviso sono molte le ragioni per cui essere positivi oggi sull’azionario europeo per la seconda metà del 2020, tra cui l'intensificarsi della risposta di policy e l'efficacia delle misure di contenimento del virus.

La risposta dei policy maker europei alla crisi di Covid-19 è stata inizialmente lenta, ma vigorosa in un secondo momento, con il varo di una serie impressionante di misure di politica fiscale e monetaria per il superamento dello shock. Inoltre, l’attuale andamento epidemiologico globale conferma l’ipotesi secondo cui l’Europa sia stata meglio in grado di gestire il virus e il contenimento dei contagi, consentendo oggi una più rapida ripresa delle attività rispetto ad altri Paesi come gli USA. Riteniamo che questi due fattori possano rappresentare un importante sostegno per l'economia e per la performance dei mercati dell’area Euro.

Sul fronte monetario la BCE ha lanciato un nuovo e più flessibile Quantitative Easing e ha inoltre chiarito di essere pronta a fare di più in termini di misure espansive se le prospettive inflazionistiche non mostreranno sufficienti progressi verso la stabilità dei prezzi a settembre. Parallelamente, sul fronte fiscale, il "recovery plan” da 750 miliardi di euro per la ripresa europea sembra essere un punto di svolta cruciale per l'economia e i mercati finanziari europei, e tutto ciò si somma a stabilizzatori automatici più o meno significativi, come i generosi benefit di welfare.

Esistono molteplici modi per assumere esposizione al mercato azionario europeo e gli investitori potrebbero essere talvolta confusi su quale indice selezionare. In particolare, alcuni dei tradizionali indici europei, come l’MSCI Europe o lo EURO STOXX 50 hanno mostrato una performance più debole durante la crisi Covid rispetto a indici con focus su settori o fattori più difensivi, come lo Europe 600 Healthcare, Food & Beverage o il Sector Neutral Quality. Di seguito riportiamo la performance di un universo completo di indici europei e della zona Euro legati alla gamma di prodotti indicizzati di iShares, al fine di aiutare gli investitori a identificare quelli più in linea con la propria asset allocation.

Captura_de_pantalla_2020-06-28_a_las_16

I dati esposti sono relativi a performance passate. Le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri e non dovrebbero essere l'unico fattore di considerazione nella scelta di un prodotto o di una strategia. Fonte: Bloomberg, Aladdin e FactSet, 31 Maggio 2020. 

Diversi indici europei della gamma di prodotti indicizzati di iShares sono stati duramente colpiti dalla crisi del coronavirus, si pensi agli indici sul settore energetico (STOXX Europe 600 Oil & Gas), o allo STOXX Europe 600 Travel & Leisure, per cui i prezzi sono scesi in misura particolarmente violenta. Con l’attuale miglioramento delle condizioni di mercato, questi indici possono rappresentare un'opportunità per gli investitori: se osserviamo infatti il “sentiment factor”, che misura la sensibilità dei ritorni azionari sottostanti rispetto alle variazioni dell'indice VIX, e la ciclicità dei settori per ciascuno di questi indici, vediamo che questi specifici panieri settoriali ottengono un punteggio migliore su base relativa.

Indici come lo STOXX Europe 600 Healthcare, o lo STOXX Europe 600 Food & Beverage, o ancora, l’MSCI Europe Minimum Volatility hanno sicuramente beneficiato di una maggiore esposizione a settori più difensivi e business meno ciclici, oltre che di un basso beta rispetto al petrolio e di una minore volatilità. Inoltre, il fattore difensivo Quality, catturato dall’indice MSCI Europe Sector Neutral Quality, ha beneficiato di bilanci e fondamentali solidi che hanno garantito una migliore performance durante il periodo di shock dei mercati.

Infine, i numeri di performance di seguito riportati potrebbero confortare quegli investitori che stanno valutando di investire nel mercato europeo adottando la lente della sostenibilità. L'indice MSCI Europe SRI ha sovraperformato l'indice MSCI Europe sia durante la crisi che durante il successivo rimbalzo. Inoltre, i flussi netti verso le esposizioni sostenibili sono andati in netta controtendenza rispetto al mercato durante la crisi, mostrando una significativa resilienza.

Captura_de_pantalla_2020-06-28_a_las_17

I dati esposti sono relativi a performance passate. Le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri e non dovrebbero essere l'unico fattore di considerazione nella scelta di un prodotto o di una strategia. Fonte: Bloomberg, Aladdin e FactSet, 31 Maggio 2020.  *Dati sulla crisi di Covid-19 aggiornati al 29 aprile. I rendimenti dell'indice non riflettono le spese di gestione, i costi di transazione o altre spese. Gli indici non sono gestiti e non si può investire direttamente in un indice.

Messaggio Promozionale: Prima dell'adesione leggere il Prospetto, il KIID ed il Documento di Quotazione disponibili su www.ishares.it e su www.borsaitaliana.it

Capitale a rischio: Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita del capitale investito.

Le informazioni contenute nel presente messaggio sono state formulate ed elaborate da BlackRock sulla base di informazioni e dati sia di proprietà di BlackRock che di terze parti e sono soggette a cambiamenti senza obbligo di preventiva comunicazione.

In alcun modo le informazioni comunicate costituiscono ricerca in materia di investimenti e/o raccomandazione ad investire, acquistare o vendere alcun titolo finanziario. BlackRock non assume alcuna responsabilità in merito alle decisioni di investimento prese sulla base delle informazioni comunicate.

BlackRock Investment Management (UK) Limited,succursale italiana, Milano, Piazza San Fedele n. 2 (“BlackRock Milano”).

© 2020 BlackRock, Inc

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente