Tags: Obbligazionario |

Obbligazionario globale aggregato


La categoria obbligazionario globale aggregato comprende un insieme di fondi che investono in obbligazioni in valuta ed emittenti molto diversificati. Si è soliti confrontarli con l’indice Bloomberg Barclays Global Aggregate, utilizzato dalla maggior parte di questi fondi come riferimento per costruire il portafoglio, misurare il rischio o confrontare il suo rendimento. Nel 2016 quest’indice ha registrato un rendimento in dollari del 2,09% senza copertura e del 3,95%, sempre in dollari, nel caso di copertura da parte delle valute in portafoglio. Per emittenti, le obbligazioni corporate hanno ottenuto il risultato migliore (6,22%), seguite dalle emissioni governative (3,86%), da quelle legate all’amministrazione (3,50%) e dalle cartolarizzazioni (2,09%). Il settore migliore è stato quello dell'industria di base con un 14,32%. Per Paesi, quella del Brasile è stata la prestazione migliore, con un rendimento del 31,31%, mentre tra i Paesi sviluppati si è distinto il Regno Unito, con un 9,81%.

Fondi Marchio Funds People
Rubrics Global Fixed Income UCITS Fund SFP_C
Goldman Sachs Global Fixed Income Plus Portfolio (Hedged) SFP_C
Invesco Global Bond Fund SFP_C
M&G Global Macro Bond Fund SFP_C
Morgan Stanley Investment Funds Global Bond Fund SFP_C
Schroder ISF Global Bond SFP_BC

 

Dall’altra parte, l’Ungheria ha registrato una perdita del 2,68% e la Corea del Sud è stato il Paese sviluppato con la peggior performance e un guadagno dell’1,35%. Per avere un’idea di questi numeri, basti pensare che gli Stati Uniti  e la Germania hanno guadagnato un 2,61% e un 4,59%, rispettivamente. Per duration, i tratti lunghi hanno fatto meglio di quelli corti. Così, quello a 20 anni ha registrato un guadagno del 10,39%, mentre la componente da uno a tre anni è rimasta all’1,56%. Nel 2017, l'indice di riferimento registra un rendimento positivo dell’1,71%. Per scadenza, il lungo termine ritorna a fornire i migliori risultati, con un 2,92%. Data l’eterogeneità delle emissioni nel portafoglio di questi fondi, la dispersione dei risultati è elevata. Così, nel 2016 è stata di 28 punti percentuali tra il miglior fondo (+24,99%) e il peggiore (-3,10%). L'impatto della valuta è stato cruciale in tale dispersione, con i fondi in sterline che hanno risentito della svalutazione del 16% della loro moneta nei confronti del dollaro. Se analizziamo il rischio, il benchmark ha avuto una volatilità del 6,3% e 5,7% negli ultimi uno e tre anni, rispettivamente.

Distribuzione per rating
Fonte: Morningstar Direct. Portafogli di fondi a giugno 2017 dei prodotti con rating di Consistenti Funds People della categoria Global Fixed Income, esclusi i fondi Neuberger Berman Global Bond Fund, PIMCO Funds: Global Investors Series plc Global Bond Ex-US Fund, PIMCO Funds: Global Investors Series plc Global Bond Fund e Russell Investments Global Bond Fund, tra quelli che non hanno dati.

Fondo Media Giu-17 Media Mar-17 Media Dic-16
AAA 27,47 25,01 25,91
AA 14,52 16,42 14,68
A 19,86 16,52 15,91
BBB 24,27 16,4 18,03
BB 6,95 4,27 3,3
B 2,18 1,45 1,71
CCC 0,45 0,54 0,81

 

Fondi rilevanti

All'interno di questo gruppo segnaliamo tre fondi con modelli di gestione diversi: lo Schroder ISF Global Bond Fund, il T.Rowe Price Global Aggregate Bond Fund e il Wellington Global Bond Portfolio. Lo Schroder ISF Global Bond Fund è stato lanciato nel giugno del 1993 ed è gestito dal team obbligazionario globale multisettoriale di Schroders. I gestori sono Bob Jolly, CFA, head of global macro strategy, e Paul Grainger, CFA, head of fixed income global multi-sector team. Dalla società ritengono che l'esperienza, unitamente a un paniere di alta convinzione con una bassa correlazione, possano generare rendimenti corretti per il rischio più elevati. A loro avviso, ciò può essere ottenuto grazie alla diversificazione mediante diverse fonti di alpha e di orizzonti temporali. Nel primo trimestre del 2016, Schroders ha migliorato la struttura del team multisettoriale globale, predisponendo risorse supplementari per la funzione di strategy sotto la direzione di Bob Jolly. Allo stesso tempo, è stata rafforzata l’area del portfolio management del team multisettoriale globale, sotto la direzione di Paul Grainger, assumendo il gestore James Lindsay-Fynn. La ristrutturazione della squadra sta già dando i suoi frutti e nel 2017 il fondo supera ormai di 40 bps il suo benchmark. Il fondo T.Rowe Price Global Aggregate Bond Fund è stato lanciato nel luglio del 2001. Il gestore principale è Arif Husain, CFA, head of international fixed income da gennaio del 2014, coadiuvato da Quentin S. Fitzsimmons e dal team di analisi obbligazionaria di T.Rowe Price. Il processo di investimento inizia con la definizione di una serie di scenari nel breve, medio e lungo termine, disegnati dagli analisti per ogni sezione del mercato del reddito fisso. Le previsioni si traducono in rendimenti previsti. L’obiettivo è trovare opportunità d’investimeno che abbiano un ratio di informazione ex ante annualizzato inferiore o superiore allo 0,4. Così, si costruisce un paniere diversificato di posizioni attive sulla base di tali opportunità. L’inizio del 2017 ha rappresentato una sfida per questa strategia, dal momento che ha ridotto il rischio motivato principalmente dalle alte valutazioni in molteplici asset class. Il fondo Wellington Global Bond Portfolio è stato lanciato nell’agosto del 1999 ed è gestito sin da allora dal team obbligazionario globale di Wellington Management. Il processo di investimento si basa sulle decisioni in team che cercano molteplici fonti di rendimento, di tipo macro di bassa correlazione, quantitative o di ricerca di alpha nel credito. Ogni fonte di alpha è gestita da un team di gestori specializzati e viene implementata nei diversi mercati globali obbligazionari e di valute. La strategia ha avuto un rendimento inferiore all’inizio del 2017, dal momento che ha ridotto il bilancio di rischio attivo per la mancanza di chiarezza all’orizzonte e l’elevato rischio politico associato in Europa e negli USA.

Distribuzione per Paesi
Fonte: Morningstar Direct. Portafogli di fondi a giugno 2017 dei prodotti con rating di Consistenti Funds People della categoria Global Fixed Income, esclusi i fondi Neuberger Berman Global Bond Fund, PIMCO Funds: Global Investors Series plc Global Bond Ex-US Fund, PIMCO Funds: Global Investors Series plc Global Bond Fund e Russell Investments Global Bond Fund, tra quelli che non hanno dati.

  Media Giu-17 Media Mar-17 Media Dic-16
Australia 2,21 3,1 2,62
Belgio 0,55 0,5 0,76
Brasile 0,78 0,81 0,74
Canada 2,14 2,12 1,94
Danimarca 0,33 0,34 0,36
Francia 2,74 2,46 2,41
Germania 2,88 3,09 4,14
Ungheria - - 0,53
India 0,27 0,54 0,35
Italia 2,92 2,84 3,89
Giappone 4,27 4,52 4,58
Malesia 0,05 0,06 0,05
Messico 3,04 2,71 1,73
Olanda 3,64 4,84 3,78
Polonia 0,96 0,86 1,03
Portogallo 1,32 1,06 0,53
Spagna 1,78 1,64 2,14
Stati Uniti 50,88 47,02 46,14
Svezia 0,74 0,74 0,16
Svizzera 0,66 0,47 1,24
Regno Unito 8,72 10,36 10,43
Altri 9,13 9,92 10,45

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente

I più letti