Davide Grignani alla presidenza di AIAF


Davide Grignani porterà avanti il lavoro svolto dal presidente uscente Alberto Borgia, cui vanno i sentiti ringraziamenti di tutti i soci AIAF per aver contribuito a farla divenire Standard Setter dell’analisi finanziaria in Italia, decisiva nel formare le competenze della professione. Con la nuova squadra “Innovare Semper” l’obiettivo dell’Associazione è quello di avere ancor di più un approccio innovativo risk-based. Grignani è attualmente managing director, responsabile per le Istituzioni Finanziarie per l’Italia di Société Générale.  

“Assumo questo importante incarico in uno dei momenti più difficili degli ultimi 70 anni", dichiara Davide Grignani, presidente AIAF. "Oggi la sfida della nostra nuova prestigiosa squadra è ancor di più quella di sostenere il ruolo dell’analista finanziario che, con le sue competenze di studio e di valutazione dei rischi, è e sarà più che mai indispensabile. Viviamo una complessità che presenta enormi rischi sistemici rivelatisi concreti: l’analista dovrà essere ancor più trasversale e presente con le sue competenze risk-based, dalla geopolitica alla macroeconomia, dall’ambiente ai settori industriali, dalla cibernetica alla regolamentazione".

Grignani aggiunge: "Una complessità che ci pone di fronte a shock di volatilità di magnitudine estrema che sferzano le economie, i mercati dei capitali, gli assetti sociali. Auspichiamo di intravvedere presto segnali di assestamento. Per farlo è altresì necessario far ripartire il prima possibile le filiere del valore della produzione e dei servizi, con metodiche innovative che permettano di lavorare e produrre in sicurezza da contagio in attesa di un vaccino o di farmaci che riescano a curare efficacemente. Ricordiamoci che dietro ad un’azione quotata ci sono sempre persone, imprese e beni reali che un analista deve saper valutare non solo per le caratteristiche quantitative ma sempre più per gli aspetti intangibili legati al comportamento responsabile e sostenibile, oggi elementi fondamentali dell’analisi risk-based”.

Il nuovo presidente sarà affiancato nell’attività associativa e di formazione da una squadra prestigiosa facente parte del consiglio direttivo dell’associazione e dal nuovo consiglio della società di formazione che lavoreranno e implementeranno le linee operative della strategia di indirizzo dell’Associazione focalizzata sulla formazione dei giovani, sul coordinamento internazionale, sull’ampliamento della platea di fruitori dell’analisi non solo per le istituzioni finanziarie ma anche società industriali e di servizi, pubblica amministrazione, enti no-profit.

Grignani sarà supportato dalla vice presidente Maria Alessandra Zunino de Pignier (Dottore Commercialista e Revisore Legale) e dal vice presidente Simone Bini Smaghi (Vice Direttore Generale e Responsabile Direzione Sviluppo e Marketing Arca Fondi) con Giovanni Barone (Head of Research Department, chief economist, strategist UBI Banca), Franco Biscaretti di Ruffia (Analista indipendente, già Segretario Generale AIAF), Luca Comi (Senior Analyst Corporate Finance Integrae SIM), Andrea Crenna (CFO di A2A), Luca Francesco Franceschi (Commercialista, revisore dei conti e docente di Tecnica professionale e Finanza aziendale Facoltà di Economia Università Cattolica di Milano), Giuseppe Rossano Latorre (Partner, Global Head of Deal Advisory Financial Services KPMG Advisory), Elena Perini (Insurance Financial Analyst Intesa Sanpaolo), Stefano Rossi (CFO di Alba Leasing), Agostino Scornajenchi (CFO di Terna), Roberto Tasca (Assessore a Bilancio e Demanio Comune di Milano, professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università degli Studi di Bologna, titolare Studio Tasca).

Professionisti
Società

Notizie correlate