Mediobanca inserita nel Bloomberg Gender-Equality Index (GEI)


Mediobanca annuncia di essere tra le 325 aziende, appartenenti a 50 diversi settori, presenti all’interno dell’edizione 2020 del Bloomberg Gender-Equality Index (GEI). Quest’anno l’Index è stato ampliato e comprende complessivamente aziende di 42 Paesi e regioni, a cui si sono aggiunte per la prima volta nuove società con sede in Repubblica Ceca, Nuova Zelanda, Norvegia, Filippine, Polonia e Russia.

Il Gender Equality Index traccia le performance di aziende quotate e impegnate in politiche di genere sulla base delle relative politiche di sviluppo, rappresentanza e trasparenza. In particolare, l’indice di riferimento analizza l’applicazione della parità di genere in cinque aree chiave: leadership femminile e sviluppo del talento, parità retributiva di genere, cultura d’inclusione, politiche contro le molestie e attività di promozione in favore dell’universo femminile. All’interno dell’indagine di quest’anno vengono rappresentati diversi settori industriali tra cui il settore automobilistico, quello bancario, i servizi, l’ingegneria e le costruzioni, nonché il commercio al dettaglio. 

“Da sempre promuoviamo una cultura organizzativa basata sul valore aggiunto della diversità, che si esprime in tutte le aree di business” ha commentato Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca. “Impegno che abbiamo voluto rafforzare anche in occasione del Piano Strategico di Gruppo 2019-23 esplicitando il nostro focus nelle pari opportunità di genere: rafforzeremo infatti i piani di carriera dei talenti femminili presenti in azienda anche attraverso politiche retributive di gender-equality.”.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente