M&G Investments, l’importanza della disciplina delle valutazioni


Dopo un 2017 caratterizzato da bassi livelli di volatilità, all’inizio di febbraio abbiamo assistito ad una correzione sui mercati azionari che ha portato ad un aumento improvviso della volatilità. Nonostante l’improvvisa inversione di tendenza sui mercati azionari, il quadro macroeconomico e i fondamentali rimangono solidi sia in Europa che negli Stati Uniti.  

Secondo Stuart Rhodes, gestore del fondo con rating Blockbuster Funds People 2018 M&G Global Dividend, per gli investitori non è il momento di farsi prendere dal panico, in quanto la storia mostra come comprare nei momenti di debolezza di breve termine è una strategia che dà i suoi frutti nel lungo termine. “I bias recenti tendono a dare troppa importanza alla nostra esperienza più recente, ma i movimenti di mercato di questa entità capitano in realtà molto più spesso di quanto non si voglia ricordare. L’indice MSCI AC World ha perso il 6-7% rispetto al picco raggiungo il 26 gennaio e se analizziamo gli ultimi 30 anni ci sono stati altri 30 casi simili in cui inversioni di rotta dei mercati analoghe si sono verificate nell’arco di un periodo di tempo così ridotto”. Tuttavia, aggiunge Rhodes, l’azionario globale ha generato in media un rendimento positivo pari al 13,9% nei successivi 12 mesi, impiegandone solo quattro per recuperare la perdita iniziale, come risulta evidente dal grafico qui di seguito.

I rendimenti dell’Indice MSCI AC World dopo un calo del 6-7%  

I rendimenti dell’Indice MSCI AC World dopo un calo del 6/7%

Fonte: BofAML Global Quantitative Strategy, MSCI, ExShare, Factset, 6 febbraio 2018.

Nello scenario attuale, secondo il fund manager, le società cicliche offrono migliori opportunità di investimento. Le azioni difensive, che generalmente performano meglio in contesti caratterizzati da crescita debole e tassi di interesse bassi, ad oggi, risultano più vulnerabili. “Solo fino a poco tempo fa, gli investitori erano disposti a pagare per la sicurezza, spesso senza prestare nessuna attenzione al valore. Dal nostro punto di vista, una disciplina delle valutazioni è essenziale per generare rendimenti eccellenti nel lungo termine. Ci conforta sapere che gli investitori stiano cominciando nuovamente a fare attenzione a ciò che guida la performance azionaria nel lungo termine”. Con il ritorno della volatilità sui mercati, per gli investitori è fondamentale "abbracciare" la volatilità di mercato nel breve termine al fine di sfruttare le opportunità di lungo termine. “È fondamentale essere selettivi in un contesto di mercato come quello odierno, in cui le disparità di valutazioni tra un mercato e l’altro è sostanziale”, dice Rhodes.

Nel 2017, si è assistito ad una crescita sostenuta dei dividendi globali che riflette il potenziale di lungo termine e la salute finanziaria delle società. “Crediamo che la combinazione tra forte crescita dei dividendi e valutazioni attraenti dovrebbe mettere gli investitori nella posizione giusta per ottenere rendimenti interessanti nel lungo periodo”. Il team di gestione del fondo M&G Global Dividend si concentra su società con potenzialità di crescita dei dividendi nel lungo periodo. In particolare, il gestore seleziona titoli caratterizzati da diverse fonti di crescita dei dividendi, al fine di creare un fondo in grado di sopportare condizioni di mercato diverse. Il comparto, che ha chiuso il 2017 con una performance del +8,4%, investe almeno il 70% in azioni di società di tutto il mondo, prevalentemente di medie e grandi dimensioni, e può detenere anche liquidità o attivi facilmente monetizzabili. Gli investimenti del comparto si concentrano prevalentemente sugli Stati Uniti, Canada e Regno Unito. In termini di diversificazione settoriale, i fondo investe principalmente in cinque settori: finanziario, beni di consumo ciclici, sanitario, tecnologia ed energia.

Professionisti

Notizie correlate