LFIS Vision UCITS Perspective Strategy, carry e approccio contrarian per la gestione della crisi


LFIS Vision UCITS Perspective Strategy è un fondo multi-asset, focalizzato sull’Europa, che punta a una performance annua del 4% superiore al rendimento della liquidità, nel medio termine, con un rapporto Sharpe superiore e una volatilità ridotta rispetto alle asset class tradizionali.

Il fondo, che ha ottenuto il rating Consistente FundsPeople per il 2020, investe principalmente nei mercati europei del credito e azionari investment grade. La differenza rispetto ai fondi multi-asset tradizionali sta nel modo in cui ottiene questa esposizione. Nello specifico, il fondo punta a catturare i premi assicurativi incorporati in queste asset class. Il premio assicurativo è il differenziale strutturale tra i worst case scenario di medio termine prezzati negli strumenti di mercato e la reale possibilità che tali scenari si concretizzino. “Questo approccio”, spiegano dal team di gestione, “conferisce al fondo un bias naturalmente contrarian, per cui il beta azionario aumenta automaticamente quando i mercati scendono e decresce quando i mercati salgono. Per le azioni, la strategia punta ad un beta pari al 40% in un intero ciclo di mercato”.

Il portafoglio della strategia presenta due allocazioni d’investimento:

  • L'allocazione "core", che rappresenta gran parte del budget di rischio ed è investita in titoli di credito e azioni europei Investment Grade.  Questi investimenti vengono effettuati tramite strumenti basati su indici, limitando il rischio idiosincratico.
  • Un'allocazione complementare che diversifica, investendo sulle le strategie volte a garantire diversificazione e carry aggiuntivo, con un rischio limitato per il portafoglio.

L'approccio della strategia non si basa sul market timing. “Navighiamo tra asset e strumenti in linea con il C2R (carry to risk) proprietario di LFIS”, rivela Edouard Laurent-Bellue, partner & head of Fund Solutions di La Française Investment Solutions.  “Il nostro approccio agnostico”, aggiunge, “si basa semplicemente sul confronto tra il carry intrinseco di vari asset e strumenti rispetto a una valutazione completa dei rischi associati, compresi gli scenari di rischio estremo”. 

Come viene affrontata la crisi legata a Covid-19?

“In qualità di venditori strutturali di protezione su crediti e azioni high grade, si potrebbe pensare che la strategia LFIS Vision UCITS Perspective Strategy possa essere stata danneggiata dai recenti cali di mercato. Tuttavia, essa si invece è dimostrata sino ad ora piuttosto resiliente grazie a un approccio  alla ricerca del carry robusto, sistematico e sempre attento a gestire il rischio”, dichiara Laurent-Bellue.

Il portafoglio si è trovato ad affrontare l’inizio della crisi con bassi livelli di rischio grazie all’approccio contrarian, tenuto conto del forte rally di mercato del 2019.  “La strategia era orientata alla vendita di protezione a lungo termine sul lato azionario, mentre la duration sul credito era relativamente bassa (3,2), poiché i livelli di spread non offrivano una remunerazione sufficiente rispetto all'elevato livello di rischio in un periodo di difficoltà dell’economia.  All'inizio della crisi abbiamo invertito questo posizionamento, poiché gli spread creditizi sono aumentati notevolmente, mentre la volatilità a lungo termine è rimasta bassa” chiarisce il gestore.

“Nel complesso, il carry e l’approccio contrarian del fondo, le rigide linee guida in termini di allocazione e gestione del rischio, oltre a un rischio idiosincratico limitato pongono la strategia nelle condizioni di ben affrontare l'attuale contesto.  LFIS continua ad assumere scelte di gestione di portafoglio ponderate, consapevoli e discrezionali, utilizzando metriche quantitative, oltre alla propria esperienza e capacità di comprendere le dinamiche dei flussi tra mercati e strumenti finanziari”, conclude.

Notizie correlate