Tags: Business |

Le regine di raccolta del terzo trimestre 2018


Il risparmio gestito torna in terreno positivo: nel terzo trimestre 2018 l'industria mette a segno una raccolta netta per 4,04 miliardi di euro, lasciandosi alle spalle il rosso di 4,94 miliardi del trimestre precedente. Bene ma non benissimo. I dati infatti mostrando comunque un forte rallentamento rispetto allo stesso periodo del 2017 (23,4 miliardi). Per i fondi aperti poi il saldo è stato negativo per 624 milioni (da 1 miliardo nel trimestre precedente), di cui -2 miliardi per i prodotti di diritto italiano e +1,3 miliardi in quelli di diritto estero. In totale la raccolta netta del sistema da inizio anno ha raggiunto i 13,8 miliardi, a fronte degli 80,5 miliardi dei nove mesi dello scorso anno.

Da gennaio i fondi hanno sostenuto questo risultato con 11 miliardi (di cui 9,3 miliardi negli aperti), dal canto loro le gestioni di portafoglio hanno raccolto 2,8 miliardi. A fine settembre il patrimonio gestito totale dell'industria è sceso a 2.065 miliardi dai 2.066 miliardi di fine giugno 2018 per via dell'effetto mercato che ha pesato sui rendimenti e quindi sul valore delle masse.

Per quanto riguarda le singole società di gestione, il terzo trimestre assegna il primo posto per raccolta netta totale ad Amundi con 2,7 miliardi. Seconda si piazza invece Eurizon con 1,4 miliardi. Eurizon si conferma prima sui fondi aperti sostenibili e responsabili con un patrimonio di 5.757 milioni di euro e una raccolta di 446 milioni di euro nel trimestre e 1.905 da inizio anno. “Questi risultati sono frutto di un’intensa collaborazione sia all’interno del Gruppo Intesa Sanpaolo che con le reti terze – dichiara Massimo Mazzini, responsabile marketing e sviluppo commerciale di Eurizon - continuiamo a dedicare risorse per rafforzare la fiducia degli investitori. È su queste basi che stiamo sviluppando sempre più la gamma di soluzioni sostenibili e responsabili, dove siamo arrivati a 22 fondi specializzati su queste tematiche all’Interno di un processo d’investimento che nel suo complesso recepisce i criteri ESG. Penso che andremo verso un  sistema in cui i criteri ESG passeranno dall’essere l’elemento caratterizzante di una categoria di fondi in costante crescita a essere un elemento imprescindibile per tutta l’offerta di risparmio gestito, diventando una discriminante per coloro che non includeranno questi criteri di analisi".

Terzo posto poi per Anima con 1,3 miliardi. Tra i big spicca il rosso di Generali, che si lascia dietro oltre 3 miliardi di sottoscrizioni. Positiva invece la raccolta di Poste Italiane con 903 milioni.  

Le prime dieci società di gestione italiane per raccolta nel III trimestre 2018...

Società di gestione  Pat. gestito Fondi aperti Raccolta netta
EURIZON CAPITAL 247.370 142.356 1.439
ANIMA HOLDING  90.894 71.426 1.260
POSTE ITALIANE  85.771 1.822 904
GRUPPO UBI BANCA  56.835 31.389 471
GRUPPO MEDIOLANUM 47.666 46.385 372
GRUPPO AZIMUT 35.240 26.662 190
ACOMEA  1.728 1.615 56
NEXTAM PARTNERS  1.166 499 7
BANCA FINNAT EURAMERICA  617 293 7
VER CAPITAL  121 121 5

 

...e quelle estere

Società di gestione  Pat. gestito Fondi aperti Raccolta netta
AMUNDI GROUP  178.070 107.104 2.674
PICTET ASSET MANAGEMENT 25.111 25.111 881
MORGAN STANLEY  21.525 21.525 553
LYXOR 11.684 11.684 547
ALLIANZ  47.030 9.286 530
AXA IM 42.077 8.458 500
CREDIT SUISSE 13.256 2.508 335
UBS ASSET MANAGEMENT 10.484 9.725 268
GROUPAMA ASSET MANAGEMENT 8.327 1.177 170
STATE STREET GLOBAL ADVISORS  8.893 3.101 167

Fonte: Assogestioni. Elaborazione propria.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 4 Siguiente