Le quattro forze principali che guidano gli ESG


Gli investimenti con criteri ambientali, sociali e di buon governo (ESG) stanno guadagnando un rapido sviluppo. Secondo un recente studio della società di consulenza PwC, che stima che entro cinque anni circa la metà del patrimonio totale gestito dall'industria europea dei fondi sarà in strategie ESG, quattro sono i catalizzatori che guidano questa filosofia d'investimento:

1. Revisione normativa completa. L'impulso normativo e legislativo per l'ESG è cambiato e si è rafforzato significativamente negli ultimi anni. "Abbiamo assistito a un importante passaggio da regolamenti e iniziative volontarie a una legislazione rigida e vincolante. Questa crescente pressione legislativa e normativa ha rafforzato la maggiore attenzione che l'ESG sta ricevendo e probabilmente avrà il maggiore impatto sull'accelerazione del passaggio verso un modello di investimento sostenibile. Con lo sviluppo del panorama normativo, le aziende non sostenibili perderanno capitale e i settori non conformi saranno penalizzati di conseguenza". 

È interessante notare che la crisi COVID-19 ha stimolato una forte risposta da parte dei responsabili politici sull'importante ruolo che i principi di investimento ESG possono e devono svolgere nelle misure di ripresa economica (cioè una ripresa verde).

2. Miglioramento delle prestazioni relative degli ESG. Diversi studi di ricerca hanno smentito la diffusa convinzione che per investire in modo sostenibile gli investitori debbano sacrificare i rendimenti. Invece, ci sono sempre più prove che suggeriscono una perfetta sinergia tra performance e sostenibilità. Nella correzione di mercato sperimentata durante la crisi di COVID-19, gli attivi allineati ai criteri ESG hanno superato quelli non allineati. Un'analisi di Bloomberg ha rilevato che i fondi ESG ha perso in media il 12,2% nel 2020, meno della metà di quello dell'S&P 500.

"Con il passaggio alla nuova normalità, il divario di performance tra i prodotti ESG e non-ESG continuerà ad ampliarsi man mano che i processi di investimento ESG diventano più sofisticati e il crescente impatto e il riconoscimento sociale dei rischi di sostenibilità cambierà ulteriormente il sentiment degli investitori a favore degli investimenti ESG. Ci aspettiamo anche di vedere una gamma più ampia di prodotti in futuro, poiché un numero maggiore di aziende diventa verde, offrendo opportunità per una maggiore diversificazione", spiegano da  PwC.

3. Una domanda crescente. Il cambiamento dei valori aziendali ha portato a una nuova generazione di investitori che stanno dando priorità agli impatti non finanziari insieme ai rendimenti finanziari. Lo slancio più forte viene dagli investitori istituzionali, che reagiscono alle crescenti pressioni dei responsabili delle politiche di regolamentazione. "Con questo in mente, i gestori stanno subendo una crescente pressione da parte dei clienti per incorporare gli standard ESG nelle loro offerte di fondi. Per soddisfare questa richiesta, i gestori si sono attivati, lanciando nuovi fondi con mandati sostenibili e riallocando i portafogli esistenti", dicono

4. Cambiamenti sociali fondamentali, amplificati dalle attuali crisi ambientali, sociali e sanitarie. Secondo gli esperti della società di consulenza: "l'aumento degli ESG è rafforzato da significativi cambiamenti sociali. La consapevolezza pubblica dei rischi legati all'ESG ha catapultato il cambiamento climatico e la sostenibilità in cima all'agenda globale. La società attribuisce sempre maggiore importanza al finanziamento sostenibile e all'ESG in generale. COVID-19 ha accelerato questo cambiamento, evidenziando gli impatti reali dei fattori ESG trascurati", concludono.

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente