La rivincita dell’America Latina


L’America Latina è un mercato che sta cambiando faccia. Rimangono rischi a livello di singoli Paesi, ma dal punto di vista aggregato la situazione macroeconomica sta migliorando. Funds People ha intervistato Jorge Aguilo, CEO di Compass Group, e Rafael Mendoza, portfolio manager del fondo Latin American Equity di Investec AM, per approfondire le tematiche d’investimento future.

“Riteniamo fondamentale avere una vicinanza fisica con il mercato”, spiega Mendoza. “Le nostre idee provengono direttamente dai team d’investimento locali”. Il team di Mendoza è composto da circa 20 analisti specializzati per settore d’investimento. Essi coprono un universo di quasi 300 aziende (in sei Paesi) per la parte azionaria e 400 emittenti (in nove Paesi) per la parte fixed income. “Ogni mercato viene studiato con un approccio diverso: se guardiamo al Messico, la sua economia è molto dipendente da quella americana, mentre in Sudamerica, Paesi come Argentina o Brasile, la crescita si basa sulla produzione e l'esportazione di materie prime”, spiega Mendoza.

Il fondo utilizza un approccio di gestione bottom-up e basa la sua strategia sull’analisi fondamentale delle aziende. “Il fondo ha una politica di gestione molto attiva con l’obiettivo di generare un alpha consistente nel medio lungo periodo. Non facciamo uso di derivati per una gestione efficiente di portafoglio, ma cerchiamo di massimizzare il picking sui singoli titoli”, spiega Jorge Aguilo. 

“Siamo convinti che non esista una strategia migliore di un’altra e quindi cerchiamo di navigare e adattarci a qualsiasi ciclo economico (unconstrained). È fondamentale essere flessibili, naturalmente sempre nei limiti del mandato di gestione, per riuscire a cogliere le opportunità nei diversi mercati”, sostiene Mendoza.

I gestori sono d’accordo nel dire che i Paesi LATAM stanno attraversando un cambiamento a livello sociale: continua a crescere la classe media con un impatto molto positivo sui consumi interni della regione. Gli Stati dell’America Latina hanno cominciato ad investire in educazione, in tecnologia e in servizi digitali. “A livello di aziende, abbiamo visto negli ultimi anni un miglioramento per quanto riguarda la corporate governance e la trasparenza delle informazioni. Una maggiore trasparenza ci permette di capire meglio lo stato di salute di una società e quali risultati può raggiungere”, spiega Mendoza.

Vediamo buone opportunità di recupero: siamo convinti che, con la vittoria di Bolsonaro in Brasile, i mercati smetteranno di preoccuparsi degli avvenimenti macroeconomici e si concentreranno sui fondamentali”, conclude Aguilo.

Professionisti
Società

Notizie correlate