Tags: Alternativi |

La gestione alternativa vista dai fund buyer


I fund buyers stanno cercando in modo crescente di diversificare il rischio di portafoglio e il 70% crede che sia fondamentale utilizzare gli investimenti alternativi. La gran maggioranza (il 65%) crede che le asset class tradizionali sono troppo correlate per essere identificate come fonti distintive di rendimento, mentre un range di strategie alternative può aiutare a diversificare ulteriormente il portafoglio. Ma attraverso quali strumenti?

Secondo un'indagine svolta da Natixis Investment Managers tra 200 fund buyer a livello globale, responsabili della selezione dei fondi all’interno di private bank, assicurazioni, fondi di fondi e altre piattaforme retail, quasi la metà dei professionisti (47%) guarda alle commodities, il 44% alle strategie global macro, il 43% alle infrastrutture, il 38% al private equity. Anticipando la maggiore volatilità dei mercati, la metà dei fund buyer interpellati (51%) ha indicato il potenziale delle strategie azionarie con copertura per assorbire gli shock dei mercati, mentre il 36% ha affermato che le strategie managed futures sono adatte a un contesto di mercato sempre più volatile.

Uno strumento efficace per generare alpha
Le strategie alternative non sono comunque utilizzate soltanto per diversificare i portafogli. Oltre un terzo dei fund buyer vede negli investimenti alternativi uno strumento efficace per generare alpha. Quasi tre su cinque (58%) riferiscono che per la generazione di rendimento la loro organizzazione utilizza sempre più spesso strategie alternative in sostituzione del reddito fisso, con una netta preferenza per il settore immobiliare (52%); quattro su dieci ritengono che le infrastrutture siano adatte a conseguire gli obiettivi di rendimento, mentre più di un terzo (35%) considera il private debt un efficace veicolo di generazione di performance. Oltre la metà (58%) ha individuato nel private equity una strategia efficace per generare rendimenti più elevati, mentre un terzo (31%) ha evidenziato anche il private debt.

"I fund buyer si trovano di fronte a una serie di obiettivi di portafoglio il cui raggiungimento è reso difficile dall'attuale contesto di mercato: generare performance in un contesto a basso rendimento, ottenere alpha con correlazioni sono elevate, minimizzare gli effetti della volatilità o migliorare la diversificazione complessiva. Per rispondere a queste sfide gli investitori professionali preferiscono affidarsi a una gestione attiva e aumentare le loro capacità tramite gli investimenti alternativi", ha commentato Matthew Shafer, head of Wholesale di Natixis Investment Managers.

Società

Notizie correlate

La rimonta degli alternativi

Gli investitori, spinti dai tassi bassi e dai rendimenti negativi, hanno cercato opportunità di rendimento nelle categorie più svariate: dal venture capital al private equity, dal vino all'arte, dagli hedge fund al real estate, solo per citarne qualcuna.