Tags: Consulenza |

La consulenza delle maggiori reti bancarie in cifre


Sarà l’anno dei consulenti finanziari. Con il nuovo Albo unico e l’introduzione di MiFID II il mondo delle reti è impegnato a migliorare la propria qualità del servizio, ad aumentare la formazione dei professionisti e i loro strumenti a disposizione. Ma soprattutto a continuare sul trend positivo di crescita: secondo i dati di Assoreti il 2017 si è chiuso con un bilancio record per le reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede. La raccolta netta complessiva, con 39,2 miliardi di euro ed un incremento pari al 18,9% rispetto all’anno precedente, è stata la più alta mai rilevata dall’associazione. D’altronde a fine 2017 i clienti primi intestatari dei contratti sono saliti a 4,049 milioni (+4,3% rispetto a fine 2016), mentre il numero di consulenti finanziari abilitati all’o.f.s. con mandato dalle società rientranti nell’indagine di Assoreti è pari a 22.437 unità. Di queste, 22.127  risultano effettivamente operative. Gli spazi di crescita per le reti non sembrano perciò mancare  e alcune delle principali reti di consulenti finanziari si stanno attrezzando al nuovo anno di conseguenza. Ma quanti sono i promotori delle principali entità e come sono organizzati? Abbiamo cercato di dipingere un quadro delle prime realtà bancarie per numero di consulenti e di raccolta annuale. 

 

Intesa al top

Primeggia il gruppo Intesa Sanpaolo. Al 31 dicembre 2017 il numero complessivo dei consulenti finanziari e dei private banker si è attestato a 5.950 (+102 unità rispetto al 31 dicembre 2016), con un portafoglio medio pro-capite pari a circa 36 milioni di euro, in crescita di oltre 2 milioni. Per lo svolgimento della propria attività i professionisti del gruppo si avvalgono di una struttura logistica suddivisa in 233 sportelli bancari distribuiti sul territorio nazionale (96 per la rete Fideuram e 127 per la rete Intesa Sanpaolo Private Banking), tre sportelli presenti all’estero (Londra, Lugano e Lussemburgo) e 323 uffici (201 riferibili alla rete Fideuram, 119 alla rete Sanpaolo Invest e tre alla rete Intesa Sanpaolo Private Banking). Inoltre, per il segmento di clientela di fascia alta, il gruppo conta dieci centri private, a supporto delle attività commerciali della rete Fideuram e della rete Sanpaolo Invest e sette filiali HNWI, destinate alla rete Intesa Sanpaolo Private Banking (Milano, Torino, Roma, Bologna Padova, Napoli e Firenze). 

 

Raccolta_netta_in_migliaia_di_euro_a_fine_dicembre_2017

 

Il private di Generali

Al private si affida poi la rete di Banca Generali. Lo scorso novembre è stata presentata la nuova organizzazione che oggi opera sotto il brand Banca Generali Private. Attualmente conta di 1950 private banker presenti sul territorio, divisi in tre reti in modo omogeneo a livello nazionale: il financial planner raggruppa i professionisti più giovani, il private banking i consulenti con portafoglio con una media di circa 30 milioni, il wealth management, quelli con portafogli medi tra i 75 e gli 80 milioni.  Sul territorio, Banca Generali è presente con 45 filiali e 137 uffici. I private banker non sono divisi per regione ma in sei aree (le più grandi Nord est e Lombardia con alcune province venete, ognuna delle quali ha circa 500 professionisti).   

 

Le reti di UniCredit

Il gruppo guidato da Jean-Pierre Mustier, invece, possiede, tra consulenti retail e private 4.426 professionisti. Ad UniCredit ne appartengono 1.726 dislocati in tutta Italia e principalmente in Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Sicilia. La controllata Cordusio SIM ha in essere 100 banker divisi in sei sedi (Milano, Roma Torino, Bologna, Verona, Napoli), tutti monomandatari, mentre la rete di Fineco possiede circa 2600 consulenti finanziari, di cui il 33% nel Nord-Ovest, il 15% nel Nord-Est, il 26% nel Centro e il 26% nel Sud e Isole. La banca ha 375 Fineco Center e la rete è suddivisa in 29 area manager. 

 

Gli stranieri (e non solo)

Allianz Bank Financial Advisors è la banca italiana del Gruppo Allianz che serve la sua clientela attraverso una rete di circa 2.330 professionisti, oltre 230 centri di promozione finanziaria e 30 filiali sparse sull’intero territorio italiano. Allianz Bank gestisce masse per circa 45,3 miliardi. All’interno di Allianz Bank Financial Advisors, Allianz Bank Private si colloca nel panorama italiano del private banking con oltre 330 consulenti private, e Wealth Protection, un nuovo ed innovativo modello di gestione e consulenza per i grandi patrimoni. Con 1.300 consulenti finanziari ,poi, troviamo la rete del gruppo Deutsche Bank, presente sul territorio italiano con 103 uffici e store, dei quali 53 nell’area Nord e 50 nel Centro Sud. IW Bank, del gruppo UBI Banca, ha 751 consulenti finanziari suddivisi in 405 al Centro Nord, 324 al Centro Sud e 22 wealth banker. L’istituto bancario conta 208 uffici e 21 filiali presenti in tutta Italia.

 

Reti bancarie con maggior numero di consulenti finanziari

SOCIETÀ/GRUPPO

CONSULENTI
FINANZIARI
ABILITATI ALL’O.F.S.

NUMERO UFFICI e filiali

RESPONSABILe RETi

Gruppo Intesa Sanpaolo

5.950 

223 sportelli bancari e 323 uffici

Saverio Perissinotto (Intesa Sanpaolo Private Banking); Fabio Cubelli (Coordinamento Affari Fideuram); Gianluca La Calce (Fideuram Investimenti)

Gruppo UniCredit

4.426

375 Fineco center 

Mauro Albanese (Fineco)

Banca Mediolanum

4.237

n.d.

n.d.

Allianz Bank Financial Advisors

2.330

230 e 30 filiali

n.d 

Banca Generali

1950

45 filiali e 137 uffici

Marco Bernardi; Bruno Manera (divisione wealth management)

Finanza & Futuro Banca (Gruppo Deutsche Bank)

1300

103 uffici

Danilo Bazzini (Nord); Francesco Damiani (Centro Sud); Federico Gerardini (Private Advisory Unit)

IW Bank (UBI Banca)

751

208 uffici e 21 filiali

Stefano Lenti

Fonte: Elaborazione propria con dati forniti dalle entità.

Files allegati

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente