Scienza -Cenerentola, perché la costruzione del portafoglio è la chiave per conseguire risultati resilienti


Contributo a cura di Josh Lohmeier, portfolio manager e Head of US Investment Grade, Aviva Investors. Contenuto sponsorizzato.

Una cosa è avere una buona idea d’investimento, un'altra è trarre il massimo potenziale da questa e abbinarlo ad altre per creare un portafoglio ottimale. È qui che entra in gioco la costruzione del portafoglio.

Anche portafogli apparentemente ben diversificati possono celare preconcetti e correlazioni, i quali possono portare a ponderazioni eccessive di alcune strategie o a portafogli che esprimono troppe idee simili, sovraesponendoli a determinati rischi. In un contesto di mercato difficile, quando le correlazioni tradizionali si sfaldano, questo approccio potrebbe rivelare brutte sorprese. È qui che una buona costruzione del portafoglio mostra il suo valore.

La costruzione efficace del portafoglio mira a ottimizzare i rendimenti corretti per il rischio a fronte di una determinata serie di vincoli e a integrare la diversificazione e la resilienza nel processo d’investimento. La qualità delle idee e delle strategie d’investimento resta di fondamentale importanza, ma la costruzione del portafoglio individua il modo migliore per metterle in pratica.

Un processo di costruzione del portafoglio robusto e ripetibile può anche contribuire a individuare ed eliminare preconcetti e correlazioni, consentendo agli investitori di aumentare i rendimenti senza assumere ulteriori rischi.

I gestori attivi spesso seguono un approccio bottom up e semplicistico nella costruzione del portafoglio: acquistano i titoli che preferiscono, evitando quelli che non amano, e stabiliscono se sono soddisfatti del rischio complessivo e del tracking error che ne derivano. Tuttavia, anche se il tracking error aiuta gli investitori a capire quanto si stiano allontanando dal loro benchmark, non è necessariamente uno strumento efficace per misurare il rischio. 

L'umiltà è una qualità sottovalutata nel processo di costruzione. Questo perché i gestori degli investimenti tendono ad essere ottimisti circa la loro capacità di prevedere la performance, il che crea un orientamento verso allocazioni più rischiose. Per illustrare questo, abbiamo analizzato tutte le raccomandazioni sulle US investment-grade corporate bond di cinque dipartimenti di ricerca sell-side, acquisendo raccomandazioni "outperform", “market perform” and “underperform.

Figura 1: Raccomandazioni “outperform” mostrano ottimismo

Captura_de_pantalla_2020-06-30_a_las_12

Il numero di raccomandazioni “outperform” per le obbligazioni triple-B era sei volte superiore a quello delle obbligazioni single-A. Se i gestori di portafoglio stanno cercando analisti alla ricerca di idee, saranno naturalmente orientati verso titoli più rischiosi, in aggiunta al proprio ottimismo. È anche essenziale monitorare le idee investite su base continuativa, verificare se si stanno comportando in linea con le aspettative e, in caso contrario, capire perché no.

Mirare alla resilienza, d’altro canto, riguarda la scelta del portafoglio "efficiente" che sfrutta al meglio la tesi di investimento centrale, ma non sarà influenzato materialmente in caso di fallimento. Ad esempio, concentrarsi sulla volatilità come principale misura del rischio aiuta ad aggiungere alfa anziché beta a un portafoglio. Ciò può essere ulteriormente migliorato incorporando l'analisi della sensibilità di idee o portafogli in più scenari. Queste analisi illustrano cosa può accadere a un portfolio quando la tesi centrale non si svolge.

Per gran parte dell'ultimo decennio, la predicazione delle virtù della costruzione di un portafoglio sarebbe caduta inascoltata poiché la politica monetaria allentata ha reso facile generare rendimenti decenti attraverso una semplice (ed economica) esposizione al mercato. Ma Covid-19, che ha danneggiato aziende, settori ed economie, ha spostato il dibattito.

Costruire portafogli in grado di resistere in circostanze difficili è una questione di design, non di fortuna. Ingiustamente etichettata come una costosa "Scienza-Cenerentola" durante gli anni del mercato Toro, la costruzione di un portafoglio ha ora la possibilità di brillare.

Per maggiori informazioni su Aviva Investors clicca qui

INFORMAZIONI IMPORTANTI

Salvo diversamente indicato, la fonte delle informazioni riportate è Aviva Investors Global Services Limited (AIGSL) aggiornata al 3 giugno 2020. Salvo diversa precisazione, tutte le opinioni e i pareri appartengono ad Aviva Investors. Le suddette opinioni e pareri non vanno considerati come garanzia dei rendimenti generati dagli investimenti gestiti da Aviva Investors, né come una consulenza di qualsiasi tipo. Le informazioni qui riportate provengono da fonti ritenute affidabili ma non sono state oggetto di verifica da parte di Aviva Investors, che non ne garantisce l'esattezza. La performance passata non è indicativa dei risultati futuri. Il valore degli investimenti e dei rendimenti da essi generati può aumentare come diminuire e gli investitori potrebbero non recuperare l’intero importo investito. Nulla di quanto qui riportato, compresi eventuali riferimenti a specifici titoli, classi di attivi e mercati finanziari, costituisce o va inteso come una consulenza o una raccomandazione di qualsiasi natura. Il presente materiale non è una raccomandazione all'acquisto o alla vendita di investimenti.

Il presente materiale è stato redatto e pubblicato per il Regno Unito e l’Europa da AIGSL, registrata in Inghilterra con il n. 1151805. Sede legale: St. Helen's, 1 Undershaft, Londra EC3P 3DQ. Autorizzata e disciplinata nel Regno Unito dalla Financial Conduct Authority. In Francia, Aviva Investors France è una società di gestione di portafogli approvata dall'autorità francese, "Autorité des Marchés Financiers", con il n. GP 97-114, come società a responsabilità limitata dotata di un Consiglio di amministrazione e un Consiglio di vigilanza, capitale sociale di 17.793.700 euro, sede legale al 14 rue Roquépine, 75008 Parigi e iscritta al Registro delle imprese di Parigi con il n. 335 133 229. In Svizzera, il presente documento è pubblicato da Aviva Investors Schweiz GmbH.

A Singapore, questo materiale è diffuso tramite un accordo con Aviva Investors Asia Pte. Limited (AIAPL) ed è esclusivamente rivolto agli investitori istituzionali. Si ricorda che AIAPL non effettua ricerca o analisi indipendenti in materia o per la preparazione del presente materiale. I destinatari del presente sono invitati a contattare AIAPL per qualsiasi questione derivante o legata al presente materiale.  AIAPL, società di diritto di Singapore con n. di iscrizione 200813519W, è titolare di una Licenza per servizi sui mercati dei capitali valida per svolgere attività di gestione di fondi ai sensi del Securities and Futures Act (Singapore Statute Cap. 289) ed è un Consulente finanziario asiatico esente ai sensi del Financial Advisers Act (Singapore Statute Cap.110). Sede legale: 1 Raffles Quay, #27-13 South Tower, Singapore 048583. In Australia, questo materiale è diffuso tramite un accordo con Aviva Investors Pacific Pty Ltd (AIPPL) ed è esclusivamente rivolto agli investitori istituzionali. Si ricorda che AIPPL non effettua ricerca o analisi indipendenti in materia o per la preparazione del presente materiale. I destinatari del presente sono invitati a contattare AIPPL per qualsiasi questione derivante o legata al presente materiale. AIPPL, società di diritto australiano con Australian Business No. 87 153 200 278 e Australian Company No. 153 200 278, è titolare di una Licenza per servizi finanziari in Australia (AFSL 411458) rilasciata dall'Australian Securities and Investments Commission. Sede operativa: Level 30, Collins Place, 35 Collins Street, Melbourne, Vic 3000, Australia.

Il nome "Aviva Investors" nel presente materiale si riferisce nel complesso all'organizzazione di imprese di gestione patrimoniale che opera sotto il nome di Aviva Investors. Ogni consociata di Aviva Investors è una controllata di Aviva plc, società finanziaria multinazionale quotata con sede nel Regno Unito. Aviva Investors Canada, Inc. (“AIC”) ha sede a Toronto ed è registrata presso la Ontario Securities Commission ("OSC") come Gestore di portafogli, Intermediario di mercato esente e Gestore di trading su materie prime. Aviva Investors Americas LLC è accreditata a livello federale come consulente per gli investimenti presso la U.S. Securities and Exchange Commission. Aviva Investors Americas è anche consulente di trading su materie prime ("CTA") registrato presso la Commodity Futures Trading Commission ("CFTC") ed è membro della National Futures Association ("NFA"). Il Modulo ADV Parte 2A di AIA, con informazioni generali sull'azienda e sulle sue politiche, può essere richiesto a: Compliance Department, 225 West Wacker Drive, Suite 2250, Chicago, IL 60606.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente