La Cassa Dottori Commercialisti amplia le tutele per gli iscritti


Si ampliano gli strumenti di welfare che Cassa Dottori Commercialisti mette a disposizione dei propri iscritti. È stata, infatti, approvata dai Ministeri competenti la delibera adottata dall’Assemblea dei Delegati il 26 novembre scorso che introduce un nuovo articolo, il 56ter, nel Regolamento unitario relativo al sostegno di iscritti e pensionati.  

Agevolazioni per l’accesso al credito e per l’accensione di mutui entrano così a far parte delle risorse che il Consiglio di Amministrazione della Cassa può destinare a favore degli iscritti. 

Allo stesso tempo il CdA potrà deliberare iniziative per contributi che vadano a incidere positivamente sulla conciliazione famiglia-lavoro, aiutando gli iscritti e i pensionati a sostenere le spese per l’iscrizione dei figli ad asili nido, scuole materne, servizi di doposcuola, o ancora supportando i costi per il ricovero in residenze sanitarie e servizi di cura per i familiari più anziani o in situazioni di fragilità. 

Tali iniziative potranno essere intraprese anche attraverso convenzioni e accordi con altri Enti che la Cassa sta portando avanti, come l’adesione all’iniziativa di Cassa Depositi e Prestiti per supportare l'accesso al credito da parte dei professionisti. 

“Come Cassa da tempo abbiamo scelto di puntare sul welfare strategico dando vita a nuovi strumenti in grado di garantire il sostegno necessario ai colleghi nello sviluppo del loro percorso professionale. Una scelta risultata vincente come dimostrano le 1.600 domande per il bando per l’acquisto di beni strumentali degli studi professionali e le oltre 3mila richieste di contributi per finanziamenti e a copertura degli oneri di affitto che abbiamo ricevuto in questi mesi", spiega Walter Anedda, presidente della Cassa Dottori Commercialisti. "Crediamo che vada in questo senso anche il sostegno alla conciliazione specie in un momento in cui lo sviluppo della professione, seppure in versione semi-agile, spesso si scontra con dei limiti ancora più importanti nella gestione degli impegni familiari ”.

Professionisti
Società

Notizie correlate