Tags: Fondi Azionari |

L’appetito settoriale


Tradizionalmente esiste una relazione tra il ciclo economico e il comportamento dei diversi asset che consente di anticipare quali universi di investimento risultano più attraenti, a seconda del momento del ciclo in cui ci si trova. Sebbene si tratti di una relazione dovuta alla dinamica dell’economia degli ultimi anni, l’attuale momento del ciclo economico richiede di guardare al mercato sotto un’altra prospettiva.

L’investitore azionario deve, infatti, basare le proprie decisioni al di là della distribuzione geografica, lo stile d’investimento o le dimensioni delle società. Anche la distribuzione settoriale sarebbe potuta risultare obsoleta per molte entità le cui strategie si focalizzano sulle tendenze, sui megatrend o sulle industrie. Una multitudine di significati che richiedono un’omogeneizzazione, come quella offerta da Morningstar. Consideriamo quindi la categorizzazione dei fondi settoriali messa a punto dalla società di analisi per analizzare come si è evoluto l’appetito degli investitori per le diverse tematiche. In Italia, vi sono più di 200 fondi settoriali disponibili alla vendita. Le categorie con più prodotti sono la tecnologia, l’immobiliare, i consumi e la salute, settori che riuniscono quasi il 50% dell’offerta. Il settore tecnologico è quello che negli ultimi anni ha raccolto interessi senza precedenti da parte degli investitori. In tutta Europa, l’insieme di fondi che investono in tecnologia ha attirato oltre 15 miliardi di euro (dal inzio 2017 fino ad aprile 2018). Un appetito che va oltre il ciclo economico e che risponde alla crescente trasformazione che la tecnologia sta esercitando nell’economia.

 

Nomi propri

Ma quali fondi si distinguono in ogni categoria? A livello di raccolta, nel settore tecnologico si fa notare il fondo con rating Blockbuster Funds People Pictet-Robotics, lanciato nel 2015, con un rendimento del 17,5% a un anno, seguito da altri prodotti come il Blockbuster Pictet-Digital o il Fidelity Global Technology, veicoli che nell’ultimo anno hanno raccolto oltre 1,9 miliardi di euro ciascuno. Tuttavia, nel ranking per rendimento compaiono nuovi nomi. Se consideriamo solo i fondi in dollari, e quindi rendimenti nella stessa valuta, emergono prodotti come il BlackRock GF World Technology, il fondo con rating Consistente Polar Capital Global Technology, l’UBS (Lux) EF - Global Multi Tech, il Janus Henderson Global Technology e il T. Rowe Price Global Technology Equity, con rendimenti superiori al 20% a tre anni. Fondi in cui, insieme al Fidelity, l’80% del portafoglio si focalizza su aziende tecnologiche, rispetto al 60% del Pictet-Robotics, dove un quarto del portafoglio si concentra sull’industriale. Il fondo Pictet-Digital, invece, concentra il 22% in consumi ciclici, il 19% nella comunicazione e il 56% in aziende tecnologiche.

 

 

Fondi settoriali con maggiori flussi netti dal 2013

Fondo

Marchio
Funds People 2018

Flussi netti
a 5 anni 

Pictet - Robotics

SFP_2018_B

4.244.840.686

Pictet-Digital

SFP_2018_B

2.232.798.049

Fidelity Global Technology

 

1.937.969.652

Credit Suisse (Lux) Global Robotics Equity

 

1.756.502.829

Janus Henderson Global Life Sciences

 

1.471.354.119

BGF World Gold

SFP_2018_B

1.306.141.819

T. Rowe Price Funds SICAV - Global Technology Equity

 

1.239.151.624

Lazard Global Listed Infrastruscture Equity

SFP_2018_C

1.194.069.417

Wellington Global Health Care Equity

 

1.091.440.012

BNP Paribas Aqua

 

1.063.841.591

Polar Capital Global Technology

SFP_2018_C

1.057.342.752

BGF World Financials

 

1.052.094.213

Invesco Global Leisure

 

1.040.629.464

HSBC Global Investment Funds - Global Real Estate Equity

 

1.038.404.404

First State Global Listed Infrastructure

SFP_2018_C

1.001.013.818

Franklin Technology

 

912.664.953

Fidelity Global Financial Services

SFP_2018_C

897.057.560

JPM Global Healthcare

SFP_2018_B

870.536.630

AXA World Funds - Framlington Robotech

 

842.945.551

Nordea 1 - Global Climate & Environment

 

839.918.969

BGF World Technology

 

792.011.085

Robeco Global Consumer Trends Equities

SFP_2018_C

753.591.082

Polar Capital Global Insurance

SFP_2018_C

733.328.451

CS Invm Fds 2 - Credit Suisse (Lux) Global Digital Health Equity

 

690.397.497

Robeco New World Financial Equities

 

667.669.801

BNP Paribas L1 SMaRT Food

 

588.382.964

Pictet - Global Environmental Opportunities

SFP_2018_B

571.663.173

BGF World Healthscience

 

569.210.311

Pictet-Water

 

562.278.116

Fonte: Elaborazione propria con dati Morningstar Direct. Flussi in euro. Dati al 31 luglio 2018.

 

 

Settore sanitario

Il recente appetito per la tecnologia ha contribuito a far crescere l'interesse degli investitori anche verso il settore sanitario che, tra i fondi tematici, ha registrato i maggiori flussi in entrata tra il 2013 e il 2015. Tra i fondi consistenti, cioè con migliore comportamento relativo di rendimento e rischio negli ultimi cinque anni, all’interno di questa categoria troviamo solo l’AB SICAV I - International Health Care Portfolio. Altri fondi con marchio Funds People, appartenenti alla categoria, sono tre Blockbuster, ovvero il JPMorgan Funds Global Healthcare, il Mediolanum Challenge Counter Cyclical Equity e il Pictet-Health.

 

Altri blockbuster

Fino al 2017 il settore finanziario non ha avuto il sostegno degli investitori. Quest’anno, invee, vediamo forti entrate nette in fondi di categoria come il BlackRock Global Funds World Financials, seguito dal Fidelity Funds Global Financial Services, dal Polar Capital Global Insurance (entrambi con rating Consistente) e dal Robeco New World Financial Equities. Passando al settore idrico, si evidenziano nomi quali il BNP Paribas Aqua e il pioniere di categoria Pictet-Water (rating Blockbuster). All’interno del settore immobiliare spiccano invece tre nomi: il Lazard Global Listed Infrastructure Equity, Consistente Funds People, l’HSBC Global Investment Funds - Global Real Estate Equity e il First State Global Listed Infrastructure, anch’esso con rating Consistente.

Files allegati

Notizie correlate