Jupiter AM acquista Merian Global Investors (ex Old Mutual GI) per 469 milioni di euro


Dopo le dichiarazioni ufficiali da parte del Consiglio di Amministrazione di Jupiter AM del fine settimana, arriva la conferma: l'asset manager si appresta ad acquisire il 100% di Merian Global Investors per 469 milioni di euro. Con la fusione, in fase di approvazione da parte delle autorità regolamentari, Jupiter AM si posizionà nel Regno Unito con un volume di 78 miliardi di euro di masse in gestione. Si prevede che l'operazione si concluderà nella seconda metà del 2020. Il controvalore in azioni è di 445 milioni di euro (370 milioni di sterline). Inoltre, è previsto un pagamento futuro differito di 24 milioni di euro (20 milioni di sterline) ai principali azionisti di Merian GI da parte di Jupiter AM, a condizione che le strategie d'investimento mantengano adeguati standard di valorizzazione.

Il team di investimento di Merian GI e i suoi asset saranno integrati nella piattaforma operativa di Jupiter AM "attraverso un piano di integrazione eseguito e ben progettato".

Le chiavi della nuova società di gestione

Secondo quanto dichiarato, l'operazione permetterà a Jupiter AM, di rafforzare la propria offerta grazie all'intergrazione di expertise come Global Systematic Equity, Liquid Alternatives e Contingent Capital, con inoltre una crescita delle masse e delle competenze nelle aree Emerging Market Debt, Multi-sector Bonds, Corporate Bonds and Equity.

"Si tratta di un'acquisizione entusiasmante che rafforza la nostra posizione di leader nella gestione patrimoniale nel Regno Unito, fornisce una maggiore scala e diversificazione in aree di prodotto interessanti e rafforza le prospettive di crescita futura", ha commentato Andrew Formica, CEO di Jupiter AM. "L'operazione è risultata convincente per tutti gli stakeholder", ha completato.

Si prevede una sovrapposizione minima nella fascia di clienti istituzionali e la capacità di costruire nuove relazioni con istituzioni globali e fondi sovrani. La fusione amplia in modo significativo le attività di Jupiter AM in Medio Oriente, Asia-Pacifico e America Latina e nell'Offshore degli Stati Uniti.

“Jupiter", ha dichiarato Mark Gregory, CEO di Merian Global Investors, "rappresenta una controparte particolarmente adatta al nostro business sia sul fronte strategico che di cultura aziendale". "Conta su un brand leader nel mercato, con un focus chiaro su una gestione attiva e basata su elevate convinzioni, del tutto coerente con la nostra. Ritengo che il business così ampliato possa posizionarsi in modo più solido per offrire ai clienti una maggiore scelta e performance di investimento, e per continuare a soddisfare le loro esigenze in continua evoluzione”, ha aggiunto.

In Italia Merian Global Investors è guidata da Cristiano Busnardo dal settembre 2016 (fino ad ottobre 2018, la società era denominata Old Mutual Global Investors). Precendentemente, dal 2011 al 2016, il manager aveva ricoperto i ruoli di vicedirettore generale e responsabile commerciale per la filiale italiana di Allfunds. Il country head Italy di Jupiter AM è invece Andrea Boggio che da settembre 2019 ha assunto l'ulteriore carica di deputy head of Continental European Sales, insieme ad una serie di responsabilità ad interim nel percorso di rinnovamento dell'area sales europea della società.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente