Tags: Business |

Investire nel microcredito per decorrelare il portafoglio


Investire in microfinanza ha un impatto sulla riduzione della povertà, sull’inclusione finanziaria e sullo sviluppo sostenibile. “Gli investimenti in microfinanza, grazie anche alle proprietà di rischio e rendimento che li contraddistinguono, sono in grado di coniugare obiettivi economici e sociali con la capacità di generare rendimenti tali da attrarre gli investimenti istituzionali privati”. ha commentato Raffaele Oriani, associate dean presso la LUISS Business School. 

Le evidenze emerse dal paper dell'università mostrano che il mercato della microfinanza, come asset class, è in rapida crescita (+22% dal 2006 al 2016). “Ci siamo resi conto che molti investitori istituzionali si stanno interessando alla microfinanza per due motivi: il primo è un’asset class con una volatilità più contenuta rispetto a molte altre. Secondo i dati raccolti e analizzati dalla LUISS Business School consentono di tracciare il quadro di un'asset class caratterizzata da una ridottissima volatilità. Il secondo, invece, riguarda gli elevati rendimenti che l’asset class offre”.  

"Lo scenario descritto, che indica la microfinanza come un’interessante e nuova opportunità di investimento, rappresenta il campo di azione di Mikro Kapital fin dalla sua fondazione, nel 2008. Le parole d’ordine per quest’asset class, ossia diversificazione, collateralizzazione e impatto sociale, sono gli elementi alla base del track record del nostro Mikro Fund, che proprio nel 2018 ha tagliato il traguardo dei suoi 10 anni, restituendo agli investitori un rendimento decennale pari al +386,38%”, ha commentato Vincenzo Trani, fondatore e presidente di Mikro Kapital.

Il prestito medio concesso per iniziare o ampliare un’attività è di 25.000 dollari. I due fondi di Mikro Capital, il Mikro Fund e il Alternative Fund, investono in micro crediti emessi a PMI in Russia e Bielorussia, per il primo, e nei Paesi emergenti dell’Est Europa, dell’Asia e dell’America Centrale, per il secondo.

Entrambi i fondi investono nei prestiti emessi dalle filiali regionali di Mikro Kapital dedicate al microcredito e da società terze, raccogliendo capitali da investitori professionali e istituzionali tramite l’emissione di European Medium Term Note (EMTN). Parte dello European Microfinance Network, Mikro Kapital vanta partnership con la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS), l’Ente Nazionale del Microcredito (ENM) italiano, oltre a collaborazioni con la Cassa Depositi e Prestiti e lo European Investment Fund.

“Negli anni ci siamo resi conto che investire nel microcredito ha tre vantaggi: una crescita costante, una decorellazione dalle asset class tradizionali e contribuisce allo sviluppo dell’economia reale", conclude Trani.

Professionisti

Notizie correlate