Tags: Gestori | Business |

Il ruolo di un gestore di fondi nell’era delle strategia quantitative?


La tecnologia segna la fine dei gestori di fondi tradizionali? In una recente intervista, David Wright, responsabile della strategia di prodotto EMEA per Systematic Active Equity (SAE) di BlackRock, ha spiegato come si sono evolute le strategie d’investimento quantitative. L'analisi di fattori tradizionali come momentum o value è diventata così popolare che la maggior parte dei generatori di alfa si sono trasformati in generatori di beta. 

Le strategie sistematiche sono diventate automatizzate e non esistono più scelte discrezionali nella selezione degli asset. Che ruolo svolge quindi un gestore in un fondo la cui strategia d’investimento si basa su modelli quantitativi? "È come un aereo", spiega Wright. "Il processo è automatico, ma c’è ancora bisogno di un essere umano che possa prendere il comando in caso di pericolo".

Solo un terzo del tempo di un manager della divisione SAE è dedicato all'implementazione del processo. Un altro terzo va a monitorare i segnali. "In che modo stiamo lavorando? È possibile che i segnali non stiano dando i risultati sperati nella fase di applicazione effettiva, oppure che la correlazione del mercato cambi e il processo debba essere rivisto. "È lo studio delle varie combinazioni dei segnali", spiega Wright.

L’ultimo terzo è lo sviluppo di nuovi segnali. Proprio come un manager tradizionale genera idee d’investimento, un manager sistematico genera nuovi fattori e tendenze. C'è un team di analisti dedicato al 100% allo studio di nuovi segnali che lavorano a stretto contatto con i manager.

Ciò significa che anche le abilità richieste a un manager sono cambiate? Beh, non necessariamente. È certo che la figura dell’analista sta cambiando: il 25% sono laureati in ingegneria informatica o machine learning, ma un 75% rimangono di matematici ed economisti. Tra i gestori, tuttavia, la tendenza non è così notevole. L’equilibrio sta nel mezzo, anche se al giorno d’oggi "non puoi essere un manager nel team SAE se non sai come codificare attraverso Python e adattarti ai nuovi strumenti”, conclude Wright.

Professionisti
Società

Notizie correlate