Il nuovo volto di CACEIS dopo l’accordo Credit Agricole - Santander


Combinare le forze di due grandi gruppi europei per migliorare la presenza geografica e affermarsi come player globale in grado di coprire l’intera catena del valore a livello mondiale. Credit Agricole S.A. e Santander hanno recentemente firmato un memorandum di intesa per unire le attività di custodia e asset servicing, dando vita ad una “nuova” CACEIS, controllata della banca francese, che si espande così in Spagna e America Latina.

Cosa prevede l’accordo

L’intesa, che sarà perfezionata entro fine anno dopo il via libera delle autorità di controllo e vigilanza, prevede l’incorporazione da parte di CACEIS del 100% delle attività di Santander Securities Services (S3) in Spagna e del 49,99% delle attività in Brasile, Messico e Colombia. La proprietà della “nuova” CACEIS sarà detenuta per il 69,5% da Credit Agricole S.A. e per il 30,5% da Santander.

Jean-François Abadie manterrà il ruolo di amministratore delegato di CACEIS, mentre Carlos Rodriguez de Robles Arienza, attuale CEO di S3, sarà responsabile delle operazioni in Spagna e America Latina. I numeri dell’entità risultante dal memorandum di intesa si attesteranno a 3.343 miliardi di euro di asset in custodia e 1.833 miliardi di asset amministrati.

Il nuovo volto di CACEIS

“Attraverso le sinergie commerciali e industriali derivanti dall’accordo”, si legge in una nota congiunta emessa da Credit Agricole S.A. e Santander, “sarà possibile beneficiare di maggiori dimensioni e di un miglior posizionamento competitivo, grazie a una più diffusa presenza geografica, una totale copertura della catena di valore e un’offerta ampliata per la clientela presente e futura in Paesi ad alto potenziale”.

“Siamo ormai alle fasi finali di un’operazione complessa”, afferma Giorgio Solcia, managing directore di CACEIS Bank, Italy Branch “che ci permetterà di completare il progetto di espansione in Europa, facendo il nostro ingresso in una posizione di leadership nel mercato spagnolo, in cui non eravamo presenti in modo diretto ma attraverso una partnership di lunga data con il gruppo Santander”. “In questo modo”, spiega Solcia, “potremo supportare in modo ancora più completo gli investitori nelle loro attività europee, posizionandoci inoltre per un ampliamento su scala globale grazie all’ingresso in Paesi ad alto potenziale di crescita come Brasile, Messico e Colombia”. Un nuovo volto ancora più internazionale dunque che vede l’America Latina affiancarsi a Nord America e Cina, Paesi in cui CACEIS Bank è già presente con sedi a Toronto e Hong Kong. Un progetto di espansione geografica a cui corrisponde una crescita dimensionale, poiché, sottolinea il managing director del ramo depositario e di asset servicing del Gruppo Crédit Agricole, “grazie all’operazione in fase di completamento, nonché a nuovi importanti mandati da parte di investitori istituzionali tra cui Amundi Funds II relativamente ai servizi depositari della SICAV lussemburghese, raggiungiamo risultati sempre più importanti in termini di masse e una scale che ci permette di guardare al futuro con prospettive di espansione in netto rafforzamento”.

Professionisti
Società

Notizie correlate