Il duplice rendimento di Franklin Templeton


“Non esiste più un trade off tra rendimento di un investimento ed impatto sociale ed ambientale, oggi è possibile avere entrambi” sono le parole di John Levy, head of Impact di Franklin Real Asset Advisors nel spiegare quanto gli investitori siano sempre più attenti ad un ritorno extrafinanziario misurabile. Con il fondo Franklin Templeton Social Infrastructure la casa di investimento statunitense ha deciso di puntare sulle infrastrutture sociali attraverso un portafoglio paneuropeo che investe in cinque settori diversificati: healthcare, istruzione, edilizia abitativa, giustizia e servizi di emergenza e servizi civici, ponendosi un duplice obiettivo di rendimento: finanziario e di impatto (sociale ed ambientale).

“Non ci limitiamo a misurare l’impatto, che è un esercizio meramente passivo, ma adottamo un approccio proattivo di gestione dell’impact return, cioè cerchiamo di massimizzare il valore per la comunità”, commenta John Levy. Al momento dell’acquisizione dell’immobile, viene valutato l’impatto iniziale e potenziale utilizzando uno scoring framework proprietario, che attribuisce un punteggio per ciascuno dei sei obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite considerati. I miglioramenti saranno successivamente riportati durante la vita dell'investimento. Una volta che viene definito l’impatto potenziale, il team di Franklin Templeton lavora con ingegneri ed operatori del settore per mettere in atto i piani d’azione in maniera più specifica. Per ottenere un impatto significativo, il fondo applica una teoria del cambiamento che identifica le sfide, i potenziali contributi ed i risultati desiderati. Cioè si parte da un’analisi della scarsità di infrastrutture sociali di qualità a livello europeo per poi massimizzare il valore e la soddisfazione della comunità prescelta.

Ciò che l’esperto sottolinea è che ciascun investimento deve essere attraente sia da un punto di vista finanziario che di impatto sociale ed ambientale, ma soprattutto deve essere misurabile, qualora non lo fosse, quanto meno documentabile. Il team di John Levy si preocupa infatti di comunicare meticolosamente ai clienti le performance sociali/ambientali attraverso alcuni indicatori chiave e usa strumenti particolari per agevolare la due diligence, la valutazione, il monitoraggio e la reportistica dell’impact, definisce inoltre dei criteri standard di misurazione. Così facendo è possibile sistematizzare il portafoglio e valutare il valore offerto alla comunità e all’ambiente. In tal modo i clienti sanno effettivamente come vengono usati i loro soldi.

Il portafoglio di Franklin Real Asset Advisors ad oggi è focalizzato esclusivamente sull’Europa, che offre maggiori opportunità, ed è sovraesposto su Italia, Spagna, Germania e UK.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente