Tags: Business | Azionario |

Il Comgest Growth Greater China diventa Comgest Growth China


Il Comgest Growth Greater China cambia nome in Comgest Growth China. Lo ha fatto sapere la società in un comunicato nel quale spiega che la nuova denominazione del prodotto (che vanta anche il rating Consistente Funds People 2018) è motivata dalla volontà di “rispecchiare l’incremento delle opportunità di investimento sull’azionario cinese conseguente all’apertura agli investitori internazionali del mercato cinese domestico”, si legge in un comunicato diffuso dalla società. Il fondo si è aggiudicato quest’anno il rating di Consistente Funds People.

Comgest ha gradualmente aumentato nel corso degli ultimi anni la propria analisi e le proprie posizioni sul mercato azionario domestico con l’ottenimento di una licenza QFII nel 2011 e conquistando l’accesso a circa 1.500 titoli attraverso i programmi di Shanghai e Shenzen Hong-Kong Stock Connect lanciati nel 2014 e nel 2016. Il colosso assicurativo Ping An o il software innovativo nel settore dei giochi Netease sono tra le maggiori esposizioni singole del fondo.

Dato il volume del mercato azionario cinese interno, l’esposizione del fondo al settore è molto probabilmente destinata ad aumentare nel corso dei prossimi anni. Di conseguenza, l’indice di riferimento del fondo sarà l’MSCI China, focalizzato sulle large e mid cap che copre l’85% dell’azionario cinese, al posto dell’indice MSCI Golden Dragon, orientato verso titoli non appartenenti al mercato interno cinese quotati a Taiwan e Hong Kong.

Dal lancio del Comgest Growth China (aprile 2001), il fondo ha generato un rendimento totale annuo (al netto dei costi) del 12,6% a fronte del 6,8% registrato dall’indice MSCI Golden Dragon*. Negli ultimi cinque anni le azioni cinesi del mercato interno hanno contribuito al rendimento totale del fondo per il 77%.

*Dati sul portafoglio e sulle performance sono al 31 dicembre 2017.

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente