I trend demografici del futuro secondo i fund selector


I temi legati alla demografia riguardano tutti i momenti della nostra vita ed è pertanto fondamentale capire in che modo questi avranno un impatto sul mondo degli investimenti.

Uno dei principali trend legato a questo tema sarà quello dei consumi. “La popolazione più anziana consuma meno e in modo diverso rispetto a quella più giovane e i media devono capire di conseguenza quali canali e quale linguaggio utilizzare”, fa notare Roberta Rudelli, head of Fund Selection di Cordusio SIM. “In termini di gestione del patrimonio, quello che ci segnalano alcuni gestori è che sta cambiando la domanda da parte del cliente che è sempre più focalizzato sull’esperienza del consumo a tutto tondo nella quale i servizi accessori al prodotto e il post-vendita assumono un ruolo sempre più importante nelle scelte”.

Fondamentali saranno anche i servizi agli anziani non solo legati agli aspetti medici, ma anche quelli all’assistenza e alla residenza abitativa. “In questo caso per beneficiare appieno delle opportunità di investimento ci si deve rivolgere anche al mercato privato in quanto alcune aziende che operano in questi segmenti non sono quotate. Opportunità che, tuttavia, non tutti gli investitori potranno cogliere a causa dei vincoli normativi” aggiunge Rudelli.

Secondo Emanuele Viganò, del Team Gestioni di Banca Aletti (Gruppo Banco Bpm) i fattori che maggiormente colpiscono sono quelli legati all’aumento delle aspettative di vita, soprattutto nella parte occidentale del mondo, senza dimenticare le economie emergenti, che ormai hanno raggiunto, in tempi molto contenuti, fasi evolutive demografiche più simili a quelle dei paesi sviluppati. Altri fattori importanti sono legati all’aumento della popolazione mondiale e ai flussi migratori, che avranno significativi impatti sull’evoluzione dei singoli Paesi e delle loro economie. “Le esigenze dei singoli individui cambiano molto più velocemente che in passato, evidenziando aspettative e necessità in continuo sviluppo. I trend demografici, inoltre, condizionano le preferenze di spesa sui consumi discrezionali, per i quali si osservano trend molti diversi su aree geografiche caratterizzate da dinamiche demografiche opposte”.

Invecchiamento della popolazione

Fino a pochi anni fa, si parlava di crescita e invecchiamento della popolazione.

Oggi per molti settori il tema dell’invecchiamento predomina rispetto alla crescita. “Il fenomeno non riguarda solo i paesi sviluppati, ma anche molti emergenti, come nel caso della Cina le cui politiche demografiche degli ultimi decenni hanno portato ad un crescente peso delle generazioni più anziane”, spiega Antonello Consoli, Gestioni Patrimoniali diBanca Generali. “Sta cambiando il mondo dei consumi, ma soprattutto dei servizi alla persona, un tema molto ampio in cui, spesso, è difficile investire per la limitata liquidità del segmento”.

Anche secondo Matteo Luini, Multimanager Investments & Unit Linked di Eurizon Capital SGR l’invecchiamento della popolazione è sicuramente uno dei temi principali e più evidenti per il futuro, soprattutto nei paesi sviluppati. “Complementare al precedente è il trend che deriva dalla relazione sempre più forte tra le fasce più giovani della popolazione (digital natives) e i nuovi sviluppi tecnologici e digitali che stanno trasformando il mondo.

Altrettanto importante, già in atto da tempo ma con ulteriore grande spazio di sviluppo, è la crescita del consumatore domestico nei mercati emergenti, sia dal punto di vista quantitativo (allargamento della base numerica) che qualitativo (miglioramento dei consumi e accesso progressivo a nuove necessità di consumo)”, conclude.

Professionisti
Società

Notizie correlate

I consumi diventano trend

Analisi dei fondi della categoria Morningstar Sector Equity Consumer Goods & Services per comprendere come i cambiamenti demografici stiano condizionando i consumi mondiali. Tratto dalla rivista numero 31 Funds People - sezione Megatrend.