I principali appuntamenti economici della settimana


Mentre negli Stati Uniti si infuoca il dibattito tra il Presidente Trump e lo sfidante Democratico Joe Biden in vista delle elezioni del 3 novembre, l’attenzione degli investitori si concentra su alcuni indicatori utili per valutare lo stato di salute della prima economia al mondo alle prese con l’emergenza del Covid-19. In arrivo l’indice dei prezzi al consumo di settembre, le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, vendite al dettaglio e sentiment dei consumatori del Michigan. Sul versante europeo attesa per l’indice ZEW di ottobre della Germania.

Si comincia lunedì con l’indice dei prezzi all’ingrosso di settembre in Germania, gli ordiniativi di macchine utensili in Giappone, l’IPC in India di settembre e gli investimenti diretti esteri in Cina.

Martedì attesa per la variazione dei sussidi di disoccupazione e l’indice dei salari medi inclusi bonus in Gran Bretagna. La Germania comunica l’IPC di settembre e l’indice ZEW di ottobre. Dagli Stati Uniti in arrivo l’indice dei prezzi al consumo di settembre. Interesse anche per il saldo della bilancia commerciale cinese.

Mercoledì si apre con la fiducia dei consumatori Westpac di ottobre in Australia. Il Giappone diffonde il dato sulla produzione industriale mensile. Dalla Spagna in arrivo l’IPP di settembre. L’Area euro rendo noto il dato sulla produzione industriale di agosto. Spazio poi agli Stati Uniti con l’IPP di settembre e il report Seevol sulle scorte di petrolio.

Giovedì l’Australia pubblica il tasso di disoccupazione. A seguire dalla Cina giungono l’IPC e l’IPP di settembre e i nuovi mutui. Anche la Francia comunica l’IPC di settembre. L’attenzione poi si sposta sugli USA con le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, l’indice di produzione della Fed di Filadelfia di ottobre e le scorte di petrolio greggio.

In chiusura di settimana venerdì interesse per l’indice nazionale generale dei prezzi al consumo di settembre in Giappone. In seguito l’Italia comunica l’IPC di settembre e per l’Area euro si sapranno l’IPC annuale e la bilancia commerciale di agosto. Dagli Stati Uniti infine arriveranno il dato sulle vendite al dettaglio di settembre, la produzione industriale e il sentimento della fiducia dei consumatori del Michigan di ottobre.

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente