Tags: Business | ETF |

Lyxor ETF, i temi di investimento post-Covid e gli strumenti indicizzati


Quali saranno i trend economici per il dopo-Covid? E in che modo impatteranno sugli strumenti indicizzati ETF? Questi gli interrogativi al centro di un webcast organizzato da Lyxor ETF, che punta a rinnovare la propria offerta attraverso gli investimenti tematici in chiave passiva, aprendosi ad una tipologia di investimenti che gli investitori sono abituati a conoscere per lo più legata alle strategie attive e all’approccio top down per la selezione delle opportunità di investimento.

La pandemia sembra aver accelerato delle tendenze già in atto prima della crisi e il mondo attuale appare sempre più plasmato da alcuni megatrend come i cambiamenti demografici e sociali, l’urbanizzazione, gli sviluppi tecnologici e la consapevolezza del cambiamento climatico. "Il mondo sta cambiando rapidamente”, esordisce Arnaud Llinas, head of Lyxor ETF and Indexing, “Come dimostra l'attuale crisi Covid-19, gli esseri umani stanno innovando più velocemente che mai. L’home working di massa, ad esempio, ha fatto accedere milioni di persone all'economia digitale. Nel frattempo, le preoccupazioni per la salute hanno accelerato le discussioni sul futuro della mobilità e su come le Smart City potrebbero contribuire a combattere la diffusione delle malattie infettive”, spiega. “Tutti i settori economici per come li conosciamo adesso saranno profondamente cambiati. E per catturare le opportunità generate da queste nuove tendenze, abbiamo deciso di rinnovare la nostra offerta con delle nuove soluzioni indicizzate”, sottolinea. 

I nuovi ETF tematici

Sono cinque i nuovi ETF tematici di Lyxor disponibili per il mercato europeo sia per i clienti retail che istituzionali. Ognuno di essi si focalizza su uno dei megatrend individuati dalla casa di gestione: la crescita della Digital Economy e della Disruptive Technology, il cambiamento urbano con la Future Mobility e le Smart City e le abitudini di consumo dei Millennials.

I nuovi ETF replicano indici tematici sviluppati da MSCI e integrano caratteristiche specifiche messe a punto in coordinamento con Lyxor. “Questi ETF rappresentano un passo avanti per l'industria del risparmio gestito di oggi”, osserva Arnaud Llinas, “nascono infatti da una combinazione di insight umani alle capacità di data analysis di MSCI. Il processo di creazione degli indici infatti viene definito da un insieme di parole chiave legate ai cinque temi, che consente di identificare le società da includere nei diversi indici tematici, applicando criteri rigorosi in base alla proporzione dei ricavi legati a un particolare tema”, spiega Arnaud Llinas. Gli indici sono dinamici e variano in base alle possibili evoluzioni dei Megatrend: “Un gruppo di esperti selezionati da MSCI viene consultato per garantire che la metodologia di ogni indice sia ottimale e costantemente aggiornata”, evidenzia. 

La Mobility Revolution e le Smart Cities sono i due temi approfonditi durante il webcast, grazie all’intervento dello strategic advisor Luckas Neckermann. Secondo l’esperto i trend globali che porteranno alla Mobility Revolution sono cinque: la nuova urbanizzazione, il climate change, la digitalizzazione, la demografia e lo sharing mindset. Questi fenomeni avranno delle implicazioni sull’industria dell’automotive che sarà contraddistinta sempre più dal passaggio dalla ownership alla usership, all’utilizzo di veicoli elettrici, connessi, accessibili on demand e con guida autonoma. “La transizione verso i veicoli a guida autonoma”, spiega Neckermann, "mobiliterà nei prossimi 10 anni 845 miliardi di dollari statunitensi, con dei cambiamenti che si ripercuoteranno sull’intera value chain. Basti pensare al potenziale delle aziende che svilupperanno i software e gli hardware, le batterie al litio o i visori per la guida”. Come per la nuova mobilità anche il trend delle Smart City ha subito un’accelerazione a seguito del Covid-19. “Le città smart saranno ancora più forti dopo la crisi”, spiega Neckermann, “nelle città del futuro ad esempio saranno sempre più impellenti il bisogno di cybersecurity per la protezione dei dati dei cittadini per il controllo via app della diffusione di virus, così come sarà più alta l’attenzione per la connettività e per l’utilizzo delle risorse”, illustra Neckermann.

Schermata_2020-05-13_alle_17

Integrazione di filtri ESG

I nuovi indici tematici di Lyxor integrano filtri basati sul rating ESG di MSCI, su punteggi relativi alle controversie e sull’esclusione di alcune attività. Chanchal Samadder, head of Equity ETFs di Lyxor AM ha infine messo in risalto il carattere distintivo delle nuove soluzioni tematiche di Lyxor, che risiede nell’unione di aspetti attivi e passivi nella costruzione degli indici: “Combinando i tre principi di indicizzazione trasparente, data science all'avanguardia e apporto dell’expertise umana circa lo sviluppo delle tendenze, questi Lyxor ETF sono unici nel campo degli investimenti tematici e combinano il meglio dell'approccio passivo e attivo per fornire agli investitori un accesso liquido, efficiente e a costi contenuti ai temi d'investimento che alimentano l’evoluzione del mondo in cui viviamo”, conclude.

Schermata_2020-05-13_alle_17

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente