Guido Maria Brera (Kairos): "Perché oggi compriamo e non abbiamo paura?"


In questi giorni, i listini azionari continuano la loro discesa. Ma non bisogna dimenticarsi che sono questi i momenti in cui conviene fare la spesa. Kairos Partners SGR non ha paura di comprare. "Siamo stati prudenti negli ultimi mesi, abbiamo visto l’arrivo del virus e abbiamo abbassato le vele per quanto possibile:  siamo vivi, sani e in grado di prendere delle decisioni razionali", spiega Guido Maria Brera, chief investment officer di Kairos Partners SGR.

Due scenari macroeconomici

Secondo l’esperto, oggi ci troviamo di fronte a due scenari: il primo, il più pessimista, in cui una crisi globale può portare alla fine dell’euro. “Ci sono molti investiori che stanno guardando ai beni rifugio come il dollaro o il franco svizzero”, spiega. Nel secondo scenario invece, meno catastrofico, le Banche centrali riusciranno a sostenere l’economia che si fermerà per alcuni mesi. “In questo caso, le politiche accomodanti monetarie e fiscali potranno sostenere la ripresa degli utili nel secondo semestre”, aggiunge Brera. 

Perché oggi compriamo e non abbiamo paura?

“Noi, in entrambi gli scenari non abbiamo paura. Pensiamo che sia un buon momento per comprare. È ovvio che nel secondo caso le condizioni sono molto più favorevoli, ma anche nel caso di un meltdown, l’economia sarà sostenuta dai consumi primari come la benzina, l’energia elettrica, etc.”, spiega il manager. “Comprando in questo momento, paghiamo poco degli asset con un valore di mercato molto più basso rispetto ai fondamentali. Per questo motivo abbiamo aumentato il peso in portafoglio dei titoli azionari europei e in modo selettivo anche di quelli americani”.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente