GSAM amplia l'offerta con il fondo Global Environmental Impact Equity Portfolio


Goldman Sachs Asset Management (GSAM) lancia il fondo Goldman Sachs Global Environmental Impact Equity Portfolio. Il nuovo strumento punta a generare un apprezzamento del capitale di lungo periodo offrendo agli investitori un’esposizione alle società internazionali che rispettano i principali temi in ambito ambientale. 

Il fondo si concentrerà su imprese che secondo il team di gestione possono favorire una maggiore sostenibilità ambientale e che sono ben posizionate per trarre benefici dai trend di lungo periodo della domanda. Si tratta di società che rispettano e sostengono cinque temi chiave in materia ambientale: energia pulita, utilizzo efficiente delle risorse, consumo e produzione sostenibile, economia circolare e sostenibilità delle risorse idriche.

Sarà gestito dal team Global Equity di GSAM, guidato da Alexis Deladerrière, attraverso l’utilizzo di un approccio di investimento “bottom-up” che integra all’interno dei processi decisionali i fattori ESG in materia ambientale, sociale e di governance e in tema di investimenti con impatto sociale “impact investing”. Il team potrà contare sul supporto dei team “Fundamental Equity” e “ESG & Impact investing and strategy” dell'asset manager, costituiti rispettivamente da 80 e 40 professionisti.

A margine del lancio, Luke Barrs, responsabile Client Portfolio Management per il comparto Fundamental Equity di GSAM dell’area EMEA, ha affermato: “In un contesto caratterizzato da crescenti sfide legate al cambiamento climatico e a pratiche ambientali non sostenibili, stiamo iniziando a vedere un cambiamento nei comportamenti di governi, imprese e consumatori. Nonostante questi sforzi, è probabile che la maggior parte dei principali obiettivi in ambito ambientale non venga raggiunta a livello globale. Per questo motivo, l’innovazione in ambito societario è sempre più importante per affrontare queste sfide e per far sì che il pianeta si avvii verso una maggiore sostenibilità ambientale. Le società in grado di offrire con successo nuove soluzioni a questi problemi possono beneficiare di trend favorevoli della domanda che, a nostro avviso, possono sostenere l'apprezzamento del capitale nel lungo termine. Riteniamo inoltre che le aziende in grado di contribuire alla promozione di una maggiore sostenibilità ambientale siano ben posizionate per conseguire performance positive”.

“Tutti i nostri cinque temi fondamentali relativi all'impatto ambientale sono sostenuti da alcune delle transizioni di maggior rilievo a cui stiamo attualmente assistendo in ambito economico, tra cui lo sviluppo delle energie alternative, l’aumento dei veicoli elettrici e autonomi e l'evoluzione delle smart city. Questi temi sono destinati a beneficiare di un forte slancio, creando una serie di opportunità di investimento dinamiche e di lungo termine per gli investitori”, ha aggiunto.

Alexis Deladerrière, responsabile International Developed Markets, Fundamental Equity di GSAM, ha dichiarato: “Nell’ambito di questa strategia, la combinazione di ricerca proprietaria e bottom-up e di studi approfonditi sulle pratiche ESG delle aziende, oltre all'impegno diretto con il management sulle aree che presentano rischi rilevanti, puntano ad offrire ai nostri team tutte le informazioni necessarie per costruire prospettive olistiche e multilaterali sulle società in cui investiamo e sulla loro capacità di conseguire un impatto ambientale positivo”. 

Il fondo è un nuovo comparto armonizzato UCITS di Goldman Sachs Funds SICAV con sede in Lussemburgo. È registrato per la vendita in diversi paesi europei per i clienti istituzionali e retail. In Italia sono al momento disponibili le classi di azioni dedicate agli investitori istituzionali; a breve saranno commercializzate anche le classi di azioni retail.

Professionisti
Società

Notizie correlate

I millennials guideranno i rendimenti futuri

Investire in aziende che possono beneficiare di questo trend secolare è la filosofia alla base del Goldman Sachs Global Millennials Equity Portfolio. Contributo a cura di Laura Destribats, co-portfolio Manager del Goldman Sachs Global Millennials Equity Portfolio, Goldman Sachs AM. Contenuto sponsorizzato.

ESG: un anno di svolta

I Fattori ESG dominano i piani di sviluppo aziendale. Questo è solo uno degli elementi emersi dall'ultimo sondaggio redatto dagli analisti di Fidelity International. Contenuto sponsorizzato.

L’importanza dell’integrazione dei fattori ESG

Rappresenta la seconda più grande strategia di investimento sostenibile, che è cresciuta di oltre il 70% negli ultimi due anni, fino a superare i 17,5 mila miliardi di dollari. Quali sono i motivi? Contributo a cura di Wim Van Hyfte, global head of ESG Investments and Research di CANDRIAM. Contenuto sponsorizzato.

Anterior 1 2 Siguiente