Tags: Business |

Gam completerà la liquidazione degli ARBF per metà luglio 2019


GAM continua a compiere validi progressi nella liquidazione degli asset ARBF. Dopo l’ultima recente vendita di due asset materiali, la prossima distribuzione avrà luogo nelle prossime due settimane, portando così l’entità liquidata ai clienti ad una percentuale compresa tra l’89% e il 95% dei fondi GAM Multibond regolamentati in Lussemburgo e GAM Star regolamentati in Irlanda, e tra l’80% e l’84% del fondo master e dei fondi feeder associati domiciliati rispettivamente alle Cayman e in Australia. Residua pertanto un gruppo di asset materiali nei fondi ARBF e nei mandati che saranno oggetto dell’accordo delineato nel seguito.

GAM International Management Limited e un’entità all’interno della GFG Alliance (“GFG”), in linea con il programma di ristrutturazione e risparmio, hanno firmato un accordo nel quale GFG ha concordato l’acquisto di tutte le obbligazioni cartolarizzate da contratti energetici in essere (outstanding power purchase receivables notes) detenute in conti investiti in strategie ARBF gestite da GAM International Management Limited.

GFG ha già rifinanziato circa un terzo di queste obbligazioni originate da GFG precedentemente detenute nelle strategie gestite da GAM International Management Limited. In base all’accordo, GFG si impegna a facilitare l’acquisizione di queste cartolarizzazioni al valore al quale le stesse erano state acquisite dai relativi portafogli. La chiusura della transazione è prevista entro o in data 15 Luglio 2019 ed è soggetta alle usuali condizioni. La vendita delle suddette obbligazioni  completerà la cessione degli assets connessi alla liquidazione degli account ARBF, annunciati ad Agosto 2018.

Una volta completata positivamente questa procedura, verrà effettuata quanto prima un’ultima distribuzione ai clienti e conclusa la liquidazione con una distribuzione totale prevista, a seconda dei fondi e dei mandati, tra il 99.6% e il 101.0 del totale detenuto al momento dell’inizio della liquidazione.

David Jacob, CEO del Gruppo, ha detto: “Mentre le performance a tre e cinque anni sono migliorate, nel primo trimestre i flussi netti hanno continuato a risentire dell’impatto degli eventi relativi agli ARBF. Avendo ora liquidato tutti gli asset ad esclusione di un ultimo gruppo e con l’accordo raggiunto nel frattempo per la vendita della rimanenza, potremo lasciarci alle spalle questo difficile periodo. Abbiamo affrontato il processo di liquidazione con la priorità di massimizzare liquidità e valore per i clienti, assicurando al contempo un trattamento equo per tutti. Desidero ringraziare i nostri clienti per la pazienza dimostrata, mentre noi continuiamo a lavorare con convinzione per restituire i loro asset. La nostra attività rimane pienamente incentrata sulla riaffermazione di GAM come gestore attivo leader del settore, apprezzato per la sua gamma diversificata di prodotti e per il rafforzamento dell’ azienda a beneficio dei nostri azionisti”.

 

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente