Tags: Business |

GAM allontana Haywood per "cattiva condotta", ma esclude il danno materiale ai clienti


L'indagine interna di GAM al responsabile della strategia fixed income absolute return si è conclusa con la cessazione del rapporto con il manager. Tim Haywood, rimosso dal suo incarico alla fine luglio per i dubbi relativi ad alcune delle sue procedure di gestione del rischio, ed è stato licenziato per colpa grave. Come precedentemente comunicato al manager, Haywood era indagato per violazione delle politiche di due diligence, regali e intrattenimenti, e uso inappropriato della posta e dei dispositivi mobili personali.

La sospensione è giustificata dall'accumulo di casi di cattiva condotta piuttosto che da un'azione specifica. Pertanto, secondo quanto è venuto a conoscenza Funds People, l'inchiesta si è conclusa senza deviazione della strategia di investimento e, soprattutto, senza danni materiali ai clienti fino ad oggi.

"C'è stata una forte delusione delle aspettative nei confronti di una persona che ricopre una tal posizione", hanno detto nella dichiarazione. Non è stato un problema degli investimenti che Haywood ha fatto per i fondi, ma il modo in cui sono stati realizzati, poiché non erano conformi agli standard di due diligence e di gestione del rischio di GAM. E questo è confermato dal fatto che un'entità esterna, State Street, è stata in grado di assegnare un valore patrimoniale netto giornaliero ai fondi sospesi.

GAM ha preso la decisione di chiudere e liquidare i fondi della gamma ARBF (absolute bond return fund) nel mese di agosto, a seguito di una significativa domanda di rimborsi da parte della clientela e per garantire parità di trattamento a tutti gli investitori. Ad oggi, la società ha restituito l'89-92% dei fondi OICVM domiciliati in Lussemburgo e Irlanda e stima che il resto dell'accordo, circa 1.320 milioni di euro, sarà completato nei prossimi mesi.

L’indagine pone fine a ciò che è stato un anno complicato per GAM. In effetti, il peggiore per la società nei suoi 10 anni di storia. La quotazione dell’asset manager, che ha perso il 75% del suo valore nel 2018, riflette le uscite importanti di equity (ha perso un terzo del risparmio gestito sia in rimborsi e che per effetto del mercato e valute) e il duro processo di ristrutturazione che dovranno affrontare nei prossimi mesi. Il gruppo ha avviato il piano di miglioramento, che include la riduzione del dividendo, un programma di riduzione dei costi e il licenziamento del 10% della forza lavoro.

Tim Haywood ha così dichiarato: "Intendo appellare questa decisione che ha contribuito alla mia sospensione lavorativa. Metto in discussione molte delle conclusioni a riguardo, sebbene sia stato assolto dalla maggior parte dei capi d'accusa. Nel frattempo ritengo di aver subito ingiustamente un processo. Permane la mia convinzione di aver subito un licenziamento ingiusto frutto di una conclusione scontata da parte di GAM".

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente